Treviso-Catania: il rischio di una trasferta venetaI precedenti danno il Catania spacciato, ma si spera in una ripresa

Domenica 5 dicembre alle 15.00 è prevista la sfida ufficiale numero 11 tra il Catania Calcio e il Treviso Football Club. Le due squadre si sono incontrate sempre in Serie B. Le statistiche vedono il Catania leggermente sfavorito, perché mentre in casa ha sempre vinto (5 volte su 5), in trasferta ha pareggiato una sola misera volta, nel 1951-52, per 0-0, e ha perso le restanti quattro partite. Per quanto riguarda le reti, vince il Catania 13-11 il computo totale, ma a Treviso la partita è sul 9-5 per i veneti. Approfondisci

Catania, continua il periodo nero catanese: 0-0 in casaCon l'AlbinoLeffe spettacolo mediocre, unica nota positiva l'esordio di Danucci

Il Catania ieri pomeriggio ha pareggiato 0-0 in casa con l’AlbinoLeffe. Sono accorsi all’evento meno di 10000 tifosi. Tra le due formazioni, era la partita ufficiale numero 3, a Catania la numero 2. È la prima volta che questo confronto si conclude 0-0: l’unico pareggio risale all’anno scorso, ma per 1-1 e a Bergamo.

Il Catania non pareggiava 0-0 in casa dal 25 settembre: Catania-Perugia 0-0. Approfondisci

Il Catania pareggia in rimonta a PescaraDa 0-2 a 2-2: tutto nel secondo tempo grazie a Manfredini e Ferrante

Il Catania domenica ha pareggiato 2-2 in casa del Pescara: primo tempo in mano ai biancazzurri che segnano con l’ex Ernesto Terra (19′) e con Job (22′); replicano nel secondo tempo Thomas Manfredini (nella foto, 47′, su cross di Orazio Russo) e Marco Ferrante (69′, con il passaggio decisivo di Manfredini). Sono accorsi all’evento meno di 4000 tifosi. Tra le due formazioni, era la partita ufficiale numero 22, a Pescara la numero 12. È la prima volta che questo confronto si conclude 2-2 ed è anche la prima volta che il Pescara segna due reti contro il Catania nella stessa partita.
Il Catania non pareggiava 2-2 in trasferta dal 7 dicembre 2003: Livorno-Catania 2-2 (per gli ospiti segnarono Peppe Mascara e Jaroslav Šedivec).
Questa è la formazione schierata da mister Sonetti: Pantanelli, Mariniello, Bianco (35′ Paschetta), Lo Monaco, Manfredini (84′ Padalino), Miceli, Anastasi (46′ Baggio), Walem, Caserta, Russo, Ferrante. Per Russo è stata la decima partita di questo campionato con il Catania, la settantesima in totale. Ferrante ha segnato la quarta e Manfredini la seconda rete in campionato con la maglia rossazzurra.
Il Catania ha pareggiato per la seconda volta in trasferta quest’anno. Si tratta del terzo risultato utile consecutivo lontano dal Massimino.

Appuntamento a domenica prossima: Catania-AlbinoLeffe.

Pescara – Catania, la partita del rilancioCatania deve giocarsi la 14a giornata per tornare in corsa per Serie A

Domenica 21 novembre 2004 alle 15;00 è prevista la sfida ufficiale numero 22 tra il Catania Calcio e il Pescara Calcio. Sarà la diciassettesima partita in serie B; 2 le sfide in serie C1, 1 in Coppa Italia, 2 in spareggi. Le statistiche vedono il Catania leggermente sfavorito: per 4 volte ha avuto la meglio sugli abruzzesi (1 in C1, 1 in spareggi), mentre ha perso 5 volte (1 in spareggi) e ha pareggiato in 12 occasioni (1 in C1, 1 in Coppa Italia); si ha un pareggio per quanto riguarda le reti segnate: 14 a 14. Anche il bilancio in trasferta vede i catanesi sfavoriti: 1 vittoria (in C1), 6 pareggi (1 in Coppa Italia), 4 sconfitte (1 in spareggi), 7 reti segnate (1 in Coppa Italia), 10 subite (1 in C1, 1 in Coppa Italia, 1 in spareggi). Approfondisci

Catania-AlbinoLeffe: sfida da metà classifica Dopo il pareggio di Pescara, il Catania è alla ricerca di continuità

Domenica 28 novembre 2004 alle 15.00 è prevista la sfida ufficiale numero 3 tra il Catania Calcio e l’AlbinoLeffe. Tutti in serie B i precedenti e tutti nella stagione passata. Le statistiche vedono il Catania favorito: la squadra di Colantuono e Matricciani pareggiò 1-1 a Bergamo e vinse al Massimino con un risicato 2-1.
All’Atleti Azzurri d’Italia di Bergamo, il 18 ottobre 2003, giocarono Squizzi, Diliso, Stendardo, Monaco, Fusco, Fini (90′ Terra), Firmani, Grieco (90′ Béhi), Mascara, Nygaard (83′ Delvecchio), Oliveira e segnò al 54′ Lulù Oliveira; al ritorno, il 18 marzo 2004, scesero in campo Concetti, Diliso (46′ Zeoli), Stendardo, Terra, Giallombardo, Fini, Grieco, Béhi, Mascara (85′ Montervino), Taldo (57′ Šedivec), Oliveira e segnarono al 29′ Oliveira e al 68′ Mascara.
Tornando ad oggi, a Catania non gioca nessun ex albinese, mentre ad Albino vi sono un paio di ex catanesi: si tratta del fantasista Emiliano Testini (10 partite in rossazzurro nella stagione 2000-2001) e dell’ala sinistra Davide Possanzini (nella foto, 31 presenze e 3 reti nel 2002-2003).
La giovane formazione lombarda, dopo un avvio travolgente, sembra essersi ridimensionata come squadra da metà classifica; il Catania spera di ritornare alla vittoria contro un avversario non trascendentale.