Ciao Tommy!!!

DiComunicati

Apr 2, 2006

Il dolore del ritrovamento del corpo di Tommaso ha scosso tutta l’Italia. Ecco l’articolo su Repubblica.it: “L'”orrore” di Ciampi, la preghiera del Papa, la reazione emotiva che porta alcuni invocare la pena capitale per i colpevoli del delitto e tutti a chiedere certezza della pena, gli striscioni esposti negli stadi, e il padre di Tommaso che cerca, come riferisce l’avvocato della famiglia Onofri, di dare un senso a questa storia: “Voglio trovarci una ragione positiva, che il sacrificio di Tommy sia servito a smuovere le coscienze”. La tragedia del bambino di Casalbaroncolo scuote il paese, è il giorno del dolore che segue il ritrovamento del corpo e tutti sentono di dover condannare la barbarie.”
La speranza di tutti era quella di rivedere Tommaso libero e vivo, ma purtroppo non è stato così.

Ecco l’articolo pubblicato 7 marzo 2006:

“Liberate Tommaso”!!! E’ appello di tutta la Nazione e da ora anche del Papa Benedetto XVI. Il bimbo di 17 mesi è stato rapito giovedì 2 Marzo 2006 a Casalvaroncolo (Parma) e secondo il racconto della mamma potrebbe essere stata una donna uno dei 2 sequestratori del piccolo bimbo. Nel cuore della notte sono state ritrovati una tutina da bimbo e un pannolino vicino fiume Taro, ed accanto agli indumenti anche una bottiglia vuota, forse di antibiotico. I genitori del bimbo non hanno riconosciuto la tutina. Papa Benedetto XVI fa appello ai rapinatori e chiede la sua liberazione immediata e senza condizioni. Comitato per la liberazione di Tommaso Onofri ha creato un sito internet www.tommasolibero.it