A Mineo il documentario “Bonaviri ritratto”

Dopo il debutto in marzo a Tunisi e l’importante proiezione alla Cineteca Nazionale di Roma alla presenza di Bonaviri e del Premio Oscar Ennio Morricone, il documentario “Bonaviri ritratto” di Massimiliano Perrotta verrà proiettato a Mineo, paese natale dello scrittore. L’appuntamento è per sabato 4 agosto 2007 alle ore 21.00 nell’Atrio Comunale, nell’ambito della “Serata d’autore” organizzata dal Comune di Mineo. Verranno proiettati anche i video “Il piccolo archivio” di Luca Testa e “Don Lisi” di Fausto Salemi. Saranno presenti gli autori. L’ingresso è gratuito.

Titolo documentario: “BONAVIRI RITRATTO”
Regia: Massimiliano Perrotta (Catania 1974, Laurea in Lettere con indirizzo Discipline dello Spettacolo all’Università “La Sapienza” di Roma), scrittore e regista teatrale con molti lavori messi in scena a Roma, Amalfi, Catania. In preparazione lo spettacolo Filosofi da bar. Ha pubblicato Cornelia Battistini o del fighettismo (La Cantinella, 2006).
Produzione: Fondazione Giuseppe Bonaviri
Voce: Marco Castelli
Fotografia e riprese: Luca Corretti
Montaggio: Antonio Casile, Antonio Meucci
Musiche originali: Emanuele Senzacqua
Ufficio Stampa: Franco La Magna
Durata: 30’

Giuseppe Bonaviri: Figura di spicco nella scena letteraria italiana, l’ultraottantenne scrittore–poeta–saggista di Mineo Giuseppe Bonaviri (Mineo 1924), è uno dei personaggi più schivi e “trasgressivi” dell’attuale panorama letterario, non solo italiano. Visionario, “immaginoso”, “magico”, “metafisico”, “favolistico”, “animistico”, pregnato di “sicilianità empedoclea”, il prolifico e coltissimo Bonaviri è entrato più volte dal 1984 nella rosa dei candidati al premio Nobel per la letteratura, pur continuando a svolgere la professione di cardiologo a Frosinone, dove vive con la moglie, dalla quale ha avuto due figli. Il suo romanzo più noto resta Il sarto della stradalunga, ispirato alla figura del padre, pubblicato nel 1954 nella famosa collana dei “Gettoni” di Einaudi. Tra le opere più recenti da ricordare: L’incredibile storia di un cranio, Il vicolo blu, Autobiografia in do minore.

Il documentario: Oltre all’intervista allo scrittore stesso, il documentario – suddiviso in capitoli nei quali vengono affrontati argomenti diversi – contiene anche le testimonianze del Presidente della Fondazione, del compositore Ennio Morricone, del critico Walter Pedullà, della prof. Sarah Zappulla Muscarà (Vice Presidente del Comitato Scientifico della Fondazione) e di altri importanti personaggi del mondo della cultura. Una voce fuori campo legge alcuni brani tra i più significativi dello scrittore menenino.

Location: Roma, Frosinone (casa di Bonaviri), Catania (casa di Bonaviri studente universitario), Mineo (casa natale di Bonaviri, luoghi bonaviriani…).