Una su cinque ce la fa!

DiRoberto Quartarone

Nov 4, 2007

Riproponiamo un articolo sul basket siciliano, rilanciato dopo la salvezza dell’Upea Capo d’Orlando al termine della stagione 2005-2006, pubblicato su Corridoio anno 2 n. 2.

Con la salvezza ottenuta quest’anno dall’Upea-Orlandina, la Sicilia ottiene per la prima volta la riconferma di una sua squadra nella Serie A di pallacanestro maschile. Infatti, le quattro squadre isolane, che in passato hanno disputato la massima divisione, sono sempre retrocesse alla prima stagione e addirittura poco dopo costrette al fallimento.

sport-orlandina.jpgIl risultato è stupefacente se si considera che Capo d’Orlando, cittadina in provincia di Messina che conta 12.000 abitanti, si è salvata dopo le retrocessioni di Catania, Palermo, Trapani e Messina, tutte squadre rappresentanti capoluoghi di provincia.

La pallacanestro siciliana si sviluppò negli anni ‘30 e arrivò in A solo negli anni ’40. Nel 1942-43 il G.U.F. Palermo si ritirò dopo la prima giornata, nel 1945-46 Catania concluse al 3° posto il Girone A/Napoli dietro Napoli e Teramo, nel 1946-47 ancora Palermo arrivò 3° su 4 nel Girone IX, dietro Bari e Napoli.

Per cinquant’anni non si parlò più di basket ad alto livello. Solo nel 1991-92 la Pallacanestro di Trapani poté assaporare la Serie A1: la squadra del coach Giancarlo Sacco e dell’ala Alexis Wendell (14a su 16 squadre, con 20 punti) fu costretta ai play-out, vinti da Fabriano.

Nel 2003-04 la Sicilia Messina dovette arrendersi al 18° e ultimo posto, con appena 16 punti. Nemmeno Matteo Boniciolli, ex mister della Fortitudo Bologna subentrato a Giovanni Perdichizzi, riuscì a salvare la squadra di Matt Bonner e Marlon Garnett. Lo stesso Perdichizzi, nel 2005-06, ha guidato la grande Upea Capo d’Orlando, che in campo contava su Keith Carter e Vassil Evtimov.

Molto più rosea la storia del basket femminile siciliano. La prima squadra a presentarsi in Serie A fu la Dagnino di Palermo, salva nel ’79 e retrocessa nell’80. Nell’87 iniziò l’epopea Priolo: 4° all’esordio, la squadra dello storico allenatore Santino Coppa ha vinto lo scudetto 1989 e 2000 come Enichem, Isab e Acer, ed è stata campione d’Europa nel 1990. Hanno partecipato alla Serie A femminile anche Termini Imerese e Ribera.

Roberto Quartarone

Corridoio a.2 n.2