Basket, C2/m: Fortitudo-Gravina 53-74

E’ iniziato sabato sera al Paminardi di Ragusa con la vittoria sulla Fortitudo il week-end caratterizzato dai festeggiamenti per il 50° compleanno del Presidente Natale De Fino.

Fortitudo-Gravina 53-74
PalaMinardi di Ragusa, 15 marzo, 18:00

Fortitudo Ragusa: Curiale 2, Cintolo, Schembari 2, Scrofani 4, Ferrera 7, Diquattro 5, Distefano M. 2, Distefano G. 10, Boiardi 1, Mammana 9, Licitra 4, Sorrentino 7. All. Gebbia.
Sport Club Gravina: Gullotti C. 4, Gullotti G. 7, Gulinello 16, Barbera 2, Marino F. 4, Busi 11, Indiogine 1, Minardi 13, Marino M., Porto 6, Ganci 8.
ARBITRI: Festone e Melizia di Piazza Armerina.
PARZIALI: 7-11; 18-30; 30-53.

Senza lo squalificato coach Lo Faro (per l’occasione in tribuna insieme allo scorer Arena), i ragazzi del Gravina riescono a non cadere nella tentazione di prendere sotto gamba l’incontro con i più giovani avversari di Ragusa.

Anche coach Lo Faro non ha voluto perdere l’occasione per mettere in campo per buona parte dell’incontro tutti i giovani convocati i quali si sono ben distinti andando tutti a canestro (ad eccezione del play Marco Marino che per questo ha finito per pagare dazio subendo gli sfottò dei compagni).

Si comincia con i fratelli Carmelo e Giovanni Gullotti, Gulinello, Marino F. e Ganci.

Il primo quarto è stato veramente povero di contenuti tecnici: tante le palle perse e tante le infrazioni di passi fischiate da una parte e dall’altra. Da segnalare la buona prova di Minardi (entrato per Marino F.) che mette a segno due canestri di cui uno su scarico di Guli e l’altro dopo avere conquistato un rimbalzo in attacco. Molte le rotazioni: Barbera per Gulloti C., Marino F. per Ganci e Porto per Guli. Finisce 11 a 7 per lo S.C. Gravina.

Il secondo periodo vede in campo Luca Busi per Minardi. L’ala alta comincia bene mettendo a segno due punti su scarico di Marino F. Entra Marino Marco al posto di Gullotti G. (buona la sua prova) e riesce a perdere subito un pallone facendosi fischiare fallo. Poi Guli per Porto e, a metà quarto, Ganci per uno scatenato Busi che prima di uscire realizza altri due punti su l’ennesimo assist “dell’amico” Ciccio Marino.

Dopo i 4 punti di fila realizzati da Peppe Ganci su due spettacolari “ganci cielo”, rientra Gullotti G. per il falloso Marco Marino (3 falli per lui in 6 minuti) e, dopo la tripla di Guli, il periodo si chiude con una penetrazione vincente di Carmelo Gullotti (30 a 18).

Il terzo periodo serve al Gravina per aumentare decisamente il vantaggio fino a 27 punti grazie ad un’ottima difesa disposta a zona 2/3 e in attacco agli scatenati Busi (rimbalzo in attacco e 2 punti e rimbalzo in difesa e 2 t.l. realizzati) e Minardi (preciso sotto canestro e deciso in difesa con una stoppata che ha suscitato l’entusiasmo della panchina). Si fa notare anche Barbera che realizza due punti su scarico di Busi e spinge molto impostando tanti contropiede e aumentando il ritmo tutte le volte che ne vede l’opportunità. Finisce 53 a 20 per lo S.C.Gravina.

L’ultimo periodo si apre con Porto che ruba palla e va a canestro e con Indiogene che fa il suo esordio in trasferta gestendo bene il gioco e conquistando e realizzando un tiro libero sui 2 concessigli. Si chiude con una tripla di Minardi (decisamente in serata di grazia) che sfiora il tabellone e si insacca sul fischio finale (74 a 53)

Al termine dell’incontro pizza per tutti e ritorno a Catania con appuntamento per l’indomani per la festa di compleanno del Presidente.

Alle 17 e 30 presso il palazzetto di Gravina è stata festa grande per il Presidente Natale De Fino accolto, a sua insaputa, da parenti, amici, e da quanti tra giocatori, dirigenti e tecnici hanno fatto e stanno facendo la storia di una società che quest’anno compie 20 anni dalla sua costituzione. E’ stata una grande festa nella quale non poteva mancare una partita tra giocatori di ogni età e alla quale ha partecipato lo stesso Presidente anche per dimostrare che, a dispetto degli anni, la mano è ancora calda (4 su 4 ai tiri liberi e 2 su 2 dalla media distanza). E’ stata una serata emozionante per il nostro Presidente, il giusto tributo ad un uomo che, nonostante le innumerevoli e quotidiane difficoltà da affrontare, è riuscito in questi 20 anni a mantenere la società ai vertici di tutti i numerosi campionati ai quali partecipa grazie anche ad una organizzazione capillare e ad una oculata amministrazione.

Prossimo impegno per lo Sport Club Gravina giovedì 20 marzo alle 20 al Palacus 2 contro il Peppino Cocuzza alla ricerca del 4° posto in classifica.

Livio Lo Nigro