Basket, B1/f: Sea-Rainbow 37-62

DiComunicati

Ott 20, 2008

La Rainbow Catania passa pure a Caserta.

Sea-Rainbow 37-62
Palazzetto di Caserta, 18 ottobre, 17:00

Rainbow Catania: Felice 8, Manganaro 4, Gambino, Ferlito 10, Adorni 13, Chimenz 5, Cabibbo 8, Fabbri 6, Saporito, Puglisi 8. All. Di Piazza
Sea Caserta: Campolattano 6, Sernelli 8, Russo 8, Del Gaudio 2, Sole 6, Carrera 5, Aversano 2, Pastore, Del Monaco, Sarcinelli. All. Palazzino
Arbitri: Napolitano e Parzullo di Avellino
Parziali: 10/14 – 22/29 – 31/47 – 37/62

Dopo le due vittorie ottenute in casa del Maddaloni nella prima di campionato e davanti al proprio pubblico contro il Cercola la scorsa settimana, la Rainbow Catania sabato sul parquet del Palazzetto di Via Gobain ha conquistato il terzo successo consecutivo ai danni della Gymnasium Caserta. Mantiene a punteggio pieno il primo posto in classifica, affiancata dal Termini Imerese di Coach Scimeca, altra interessante siciliana in corsa per la promozione alla serie superiore. Il quintetto è composto dalle solite 5 che Coach Di Piazza fino ad adesso ha messo in campo ad ogni fischio di inizio: Felice, Adorni, Puglisi, Fabbri e Ferlito.

Una gara tenuta sempre sott ocontrollo sin dal principio dalle isolane, nonostante la partenza è a rilento per entrambe le squadre. I primi due quarti si segna poco e il Caserta resta attaccato alla Rainbow fino a quando non si va negli spogliatoi per l’intervallo, mantenendo un ritmo di partita alla pari delle catanesi. Con la palla a due che apre la seconda parte del match, la Rainbow comincia la sua fuga. La difesa è impenetrabile, la maggior parte dei rimbalzi vanno ai pivot e alle guardie siciliane, e le numerose palle recuperate gestite in maniera precisa dalla regia firmata Fabbri, creano veloci e decisivi contropiedi; in attacco si alza la percentuale delle realizzazioni, e gli spunti individuali di Ferlito, Felice, Puglisi e Cabibbo arricchiscono equamente il bottino; il distacco sul tabellone supera i venti punti a sfavore delle padroni di casa, che non riescono a fronteggiare le avversarie, nonostante gli interessanti elementi e le rispettive valide giocate di giocatrici come Campolattano, Sernelli e Russo, migliori in campo per la squadra partenopea.

Top scorer per la Rainbow la lunga Simona Adorni ex Gea Alcamo, esperiente lottatrice fondamentale pure nei recuperi e nell’uno contro uno, insieme alla giovane Chimenz. Domenica 26 Ottobre si torna a giocare in casa, davanti al proprio pubblico, che assisterà dalle ore 17.00 al Palacus 2 della Cittadella Universitaria di Catania, all’interessante incontro che vedrà le beniamine di casa della Rainbow Catania affrontare l’ostica Olimpia Pozzuoli, prima del previsto e primo importante scontro diretto contro il Termini Imerese fissato nel turno infrasettimanale di Mercoledì 29 Ottobre, nel difficile campo della Ecolink.

Addetto stampa
Maria Luisa Lanzerotti