Basket, C2/m: Gravina-Edil Tomarchio 70-88

‘Edil Tomarchio Acireale viola il parquet del Gravina, giunto al terzo stop consecutivo.

Gravina-Edil Tomarchio 70-88
PalaArcidiacono di Catania, 2 novembre, 18:30

Sport Club Gravina: Cavazza 7, Di Bella 2, C. Gullotti 2, Gulinello 5, Torrisi 9, Barbera 13, F. Marino 10, Busi 10, Minardi, Ganci 10, Indiogine ne, Cavallari ne. All. Angirello.
Edil Tomarchio Acireale: Vetrano 24, Catalano 14, Porto 9, Spadaro 7, Rapisarda 6, Fraticelli 7, Prudente 19, Russo 2, Marletta ne, Palma ne, Foti ne. All. Nicolosi.
Arbitri: Marino di Porto Empedocle, Manuele di Caltanissetta.
Parziali: 27-17, 45-46, 59-58, 70-88.

Vince meritatamente la Edil Tomarchio che torna al successo dopo l’ opaca prestazione di sabato scorso contro il Comiso. Il S.Luigi si aggiudica il derby espugnando il PalaArcidiacono al termine di una gara combattuta e, per alcuni tratti, anche emozionante. I ragazzi di coach Nicolosi hanno avuto la meglio su un forte Gravina che ha tenuto testa per tre quarti di gara,cedendo solo nel finale con l’allungo decisivo dei sanluigini.

Il primo quarto è stato appannaggio dei ragazzi di Gravina che, con un Cavazza incontenibile e un Barbera preciso anche dalla lunga distanza, fanno segnare subito un parziale di 10 a 0. Il contropiede di Ganci (lanciato da Cavazza) terminato con una perentoria schiacciata del “Clark Kent” era un segnale della ritrovata verve dei “lunghi”. In realtà il S.Luigi, pur pagando il pessimo avvio di gara della guardia Porto (ex, forse un po’ emozionato), riusciva a mantenersi in partita e limitava i danni finendo sotto di 10.

Tra la fine del primo e l’inizio del secondo periodo iniziavano le rotazioni in casa Gravina (Di Bella x Cavazza; Minardi x Ganci (2° fallo); Busi x Marino (2° fallo); Torrisi x Guli). I locali, però, andavano a corrente alternata; in alcuni casi mostravano la giusta grinta (emblematica la doppia stoppata difensiva nella stessa azione di Barbera su Rapisarda e di Ganci su Prudente), in altri momenti concedevano troppo agli avversari consentendo a Prudente e Vetrano di realizzare canestri su canestri.Nonostante la bella prova del “toro Torrisi” (ottima difesa, 4 p.ti e 5 assist vincenti) i ragazzi di Gravina vanno al riposo lungo sotto di 1 subendo ben 29 punti a fronte dei 18 realizzati.

Purtroppo il terzo quarto si inizia senza il play Cavazza infortunatosi alla fine del II periodo. In questo periodo diventa protagonista Luca Busi; “lo sportellatore” difende con cattiveria e attacca con decisione (realizzando in contropiede, dopo avere vinto un rimbalzo il attacco e mettendo a segno tutti e 4 i tiri liberi conquistati). Il parziale è vinto dai locali per 14 a 12.

L’ultimo periodo inizia con il Gravina sopra di 1 punto. All’inizio regna l’equilibrio. Sul punteggio di 65/66 è Catalano – con una tripla – a caratterizzare il trend positivo del S.Luigi che prosegue ancora con Catalano (arresto e tiro da 2 punti) e Rapisarda (palla rubata e contropiede vincente). Non appena raggiunto il punteggio di 67/75 la partita si spegne e, dopo una fase infruttuosa di pressing dei locali, finisce con il canestro “a gioco fermo” dell’amico Giacomello…non accortosi che i giocatori cominciavano a salutarsi mentre lui – indisturbato – andava a canestro ….

Grande la prestazione del trio Catalano, Prudente e Vetrano che insieme fanno 53 punti. Strepitoso Lorenzo Vetrano sia dal campo che dalla lunetta col 100% ai liberi. Tra i catanesi invece in ombra l’ex Marino e Gulinello,punti per coach Angirello arrivavano dall’esperto Ganci,e dal sorprendente Barbera,12 punti per il gioiellino del settore giovanile.

Vittoria che ci voleva per la Edil, per ricaricare l’ambiente e per riprendere la corsa al primo posto custodito dal duo Comiso-San Filippo. Per lo S.C.Gravina, invece, è un momento difficile, nel quale i risultati tardano ad arrivare. Tuttavia, la società ha piena fiducia nell’operato del coach e nelle qualità dei giocatori che compongono il roster. I dirigenti sono convinti che “uniti si vince” e un consuntivo verrà fatto soltanto alla fine del girone d’andata. Il Gravina disputerà il prossimo incontro domenica alle 18 in casa della capolista Comiso.

Giuseppe Vitale e Livio Lo Nigro
(Ufficio stampa di San Luigi e Gravina)

14 thoughts on “Basket, C2/m: Gravina-Edil Tomarchio 70-88

  1. Credo che il gravina e il suo presidente si debbano convincere che un ciclo è finito e certi giocatori non hanno più nulla da dire in questi campionati e il basket forse non ha più bisogno di loro.
    Grazie Peppe, Ciccio, Cavazza, Guly e forse anke Gigi, ragazzi eccezionali ma adesso basta la ricreazione è finita SVEGLIA!!!!!!
    Arbitraggio scandaloso? forse, San LUIGI bella squadra? sicuramente. Ma noi ???????????

  2. Credo che il gravina e il suo presidente si debbano convincere che un ciclo è finito e certi giocatori non hanno più nulla da dire in questi campionati e il basket forse non ha più bisogno di loro.
    Grazie Peppe, Ciccio, Cavazza, Guly e forse anke Gigi, ragazzi eccezionali ma adesso basta la ricreazione è finita SVEGLIA!!!!!!
    Arbitraggio scandaloso? forse, San LUIGI bella squadra? sicuramente. Ma noi ???????????

  3. sempre colpa degli arbitri?
    il lunedi si trova semre un’amico cui fare scrivere arbitraggio scandaloso,arbitraggio pessimo etc etc.
    Perchè non scendete voi in campo ad arbitrare. ti aspetto visitatore.

  4. sempre colpa degli arbitri?
    il lunedi si trova semre un’amico cui fare scrivere arbitraggio scandaloso,arbitraggio pessimo etc etc.
    Perchè non scendete voi in campo ad arbitrare. ti aspetto visitatore.

  5. ma dai visitatore…cosa centra guli..ha ancora 25 anni e già l’ho metti come giocatore finito…?! ke ha già dato al basket…?? non sono d’accordo… caso mai mi puoi dire + spazio e minutaggio x i giovani…

  6. ma dai visitatore…cosa centra guli..ha ancora 25 anni e già l’ho metti come giocatore finito…?! ke ha già dato al basket…?? non sono d’accordo… caso mai mi puoi dire + spazio e minutaggio x i giovani…

  7. Lo so che Guly ha 25 anni, ma già sono anni che gioca e si allena sempre con gli stessi compagni, forse se cambiasse aria troverebbe nuovi stimoli, anzi sicuramente. Giovani,giovani,giovani da anni ne sento di cotte e di crude sui giovani, sui progetti giovanili etc.
    I giovani del nostro vivaio non sono ancora pronti e forse alcuni non lo saranno mai, però se i grandi sono quelli di questo inizio di campionato allora………
    Poi su Gigi a cui voglio un bene dell’anima non lo vedo proprio ancora, avrei preferito se fosse stato coerente con quello che aveva detto e scritto, insomma ci voleva un sargente di ferro.
    Cmq alleniamoci e facciamoci un esame di coscienza, chissà se a Comiso……..

  8. Lo so che Guly ha 25 anni, ma già sono anni che gioca e si allena sempre con gli stessi compagni, forse se cambiasse aria troverebbe nuovi stimoli, anzi sicuramente. Giovani,giovani,giovani da anni ne sento di cotte e di crude sui giovani, sui progetti giovanili etc.
    I giovani del nostro vivaio non sono ancora pronti e forse alcuni non lo saranno mai, però se i grandi sono quelli di questo inizio di campionato allora………
    Poi su Gigi a cui voglio un bene dell’anima non lo vedo proprio ancora, avrei preferito se fosse stato coerente con quello che aveva detto e scritto, insomma ci voleva un sargente di ferro.
    Cmq alleniamoci e facciamoci un esame di coscienza, chissà se a Comiso……..

  9. toro torrisi???????? ma quando mai… io dalla tribuna ho visto ke il “toro” come lo kiami tu, carissimo LIVIO, partiva dalla difesa ha testa bassa (effettivamente hai ragione,era proprio un toro, e il canestro gli sembrava il mantello rosso)..peccato che non la metteva dentro..dopo tanto sforzo..senza passare la palla a nessuno,ci credo..comunque i veri leoni erano in panca..tranne il super barbera e Zio Busi 100%…

  10. toro torrisi???????? ma quando mai… io dalla tribuna ho visto ke il “toro” come lo kiami tu, carissimo LIVIO, partiva dalla difesa ha testa bassa (effettivamente hai ragione,era proprio un toro, e il canestro gli sembrava il mantello rosso)..peccato che non la metteva dentro..dopo tanto sforzo..senza passare la palla a nessuno,ci credo..comunque i veri leoni erano in panca..tranne il super barbera e Zio Busi 100%…

  11. sono sicuro che il gravina tornerà GRANDE.. magari domenica non sarà la partita giusta,contro la capolista e squadra che a parer mio perderà al max 2 partite in tutta la stagione..ma non in casa..comunque dalla settimana prossima inizierà un nuovo campionato..faranno una striscia di vittorie positiva che non può immaginarlo nessuno…e arriverà tra le prime 4 in classifica..

  12. sono sicuro che il gravina tornerà GRANDE.. magari domenica non sarà la partita giusta,contro la capolista e squadra che a parer mio perderà al max 2 partite in tutta la stagione..ma non in casa..comunque dalla settimana prossima inizierà un nuovo campionato..faranno una striscia di vittorie positiva che non può immaginarlo nessuno…e arriverà tra le prime 4 in classifica..

I commenti sono chiusi.