È nata la "Cattedra Sicilia" a Salamanca

SALAMANCA (Spagna). E’ stata istituita in Spagna, nell’Universita’ di Salamanca, la “Cattedra Sicilia”. Una realtà unica nel mondo accademico, che si deve agli studiosi Vicente González Martín, Sarah Zappulla Muscara’ e Enzo Zappulla. Ambiziose le finalita’: promuovere il ricco patrimonio culturale siciliano. Firmatari della convenzione promuovere il ricco patrimonio culturale siciliano. Firmatari della convenzione José Ramón Alonso (rettore Università di Salamanca), Pasquale Terracciano (ambasciatore d’Italia in Spagna), Giuseppe di Lella (direttore Istituto Italiano di Cultura di Madrid), Maria Doreles Valencia Mirón (vicepresidente Sociedad Española de Italianistas), Gianni Puglisi (presidente della Fondazione del Banco di Sicilia e rettore dell’Università IULM di Milano), Sarah Zappulla Muscarà (delegata del rettore dell’Università di Catania), Enzo Zappulla (presidente Istituto di Storia dello Spettacolo Siciliano). Nel corso della cerimonia ufficiale svoltasi nell’aula “Unamuno” l’Ambasciatore d’Italia Pasquale Terracciano ha espresso compiacimento per l’iniziativa che contribuisce a «diffondere lo studio della lingua e della cultura italiana favorendo, così, una più approfondita conoscenza dei due popoli. La Sicilia purtroppo è nota internazionalmente solo per la mafia. Ma la Sicilia e’ espressione di una straordinaria cultura e insieme di una realtà sociale, economica, produttiva di notevole interesse».

Diretta da Vicente González Martín, prestigioso italianista, la “Cattedra Sicilia” consentirà di sostenere e incrementare l’insegnamento e la ricerca, di promuovere borse di studio destinate a studenti spagnoli, di favorire scambi interculturali fra i due Paesi. Un programma variegato che prevede mostre, cataloghi, pubblicazioni bilingue, traduzioni in spagnolo delle opere dei maggiori scrittori contemporanei, convegni, tutte iniziative di vasta risonanza socio-culturale, che mirano a divulgare la cultura isolana nei suoi molteplici aspetti (storici, linguistici, letterari, turistici, economici).
Di prossima realizzazione “Dalla Sicilia all’Europa. L’Italia di Vitaliano Brancati”, una mostra itinerante, corredata di un raffinato e riccamente illustrato catalogo, promossa dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali in collaborazione con l’Istituto di Storia dello Spettacolo Siciliano, e la traduzione di “Stefano Pirandello. Tutto il teatro”, tre volumi curati da Sarah Zappulla Muscara’ ed Enzo Zappulla ed editi dalla Bompiani, che riunisce l’opera omnia del figlio del grande scrittore agrigentino.

Andrea Tricomi