Basket, P/m: L'Elefantino-Scordia 46-51

L’Elefantino cede solo nel finale: lo Sport Club Scordia, perso nei primi tre periodi, rimonta e vince in trasferta.

L’Elefantino-Scordia 46-51
PalaZurria di Catania, 26 gennaio, 19:30

L’Elefantino Catania: Gullotta 17, Di Stefano, V. Romano 3, F. Romano 2, Mannino 2, Mertoli 11, Bigi 8, Villaruel 1, La Mendola © ne, Pulvirenti 2.
Sport Club Scordia: Scavo © 8, Calleri 6, Cosentino 2, Lussi, Pagano, Burtone 2, Cannizzo, Giurlando 2, Costanzo 13, Piraneo 10, Ruggieri ne, Petrocco 8. All.: Garretto.
Arbitri: Buscema di Donnalucata e Catania di Catania.
Parziali: 7-7, 15-6; 10-9, 14-29.
Spettatori: 5.

gullotta

PLAY. Vito Gullotta, topscorer dell’incontro [S.Pappalardo].

Con un ultimo parziale d’alto livello, lo Sport Club Scordia passa al PalaZurria vendicandosi della sconfitta casalinga alla prima giornata subita proprio contro L’Elefantino. I rossi catanesi si sono letteralmente suicidati, dilapidando un discreto vantaggio che si erano costruiti lentamente ma con astuzia, sfruttando gli errori degli imprecisi ospiti. Vito Gullotta, Daniele Mertoli e Davide Bigi hanno fatto la differenza, ma al momento dell’uscita di quest’ultimo e di Francesco Romano per cinque falli la squadra ha fatto marcia indietro, bloccandosi e lasciando correre gli avversari verso il proprio canestro. Dall’altra parte, il coach Francesco Garretto si è sgolato quando ha capito che i suoi avevano solo bisogno di una scossa per sbloccarsi sotto canestro, per concretizzare le tante occasioni che faticosamente si costruivano. La sua sfuriata è servita a risvegliare Riccardo Petrocco, Sebastiano Costanzo e Andrea Piraneo, che fino a quel momento avevano tirato con percentuali disastrose, che hanno segnato insieme 22 dei 29 punti dell’ultimo quarto.

scavo - romano

PIVOT. Duello in area tra Scavo e Romano [S.Pappalardo].

«Primi tre quarti inguardabili dei miei – spiega Garretto, – poi con la difesa pressing a uomo a tutto campo siamo riusciti a recuperare lo svantaggio. Abbiamo dimostrato che in un quarto possiamo fare 29 punti, che poi è la nostra media. I nostri sono ragazzi giovani, molti sono alla prima esperienza in un campionato senior. Il nostro cammino finora è stato di cinque vittorie, sono abbastanza soddisfatto.» Parliamo anche del basket a Scordia, uno dei centri più attivi del calatino: «In questi anni abbiamo fatto tutti i campionati giovanili e oggi mettiamo in campo molti di questi ragazzi, più qualche veterano. Contiamo su 120 bambini al minibasket, anche ragazze, e in totale il movimento è formato da 200 ragazzi. Tutti i giorni abbiamo dei turni di allenamento che vanno dalle 16 a sera inoltrata. Abbiamo anche iniziato una collaborazione con Militello per usare le loro strutture, in quanto noi non disponiamo di un palazzetto, ma della palestra di una scuola media.»

Roberto Quartarone

Il servizio fotografico di Santo Pappalardo