Basket, B Dil.: Moncada-Virauto 81-56

La Virauto Catania in gara -2 dei play off sconfitta in casa della Moncada Agrigento
Moncada – Virauto 81-56

Moncada Agrigento: Anello 5, Paparella 20, Di Simone 4, Tartaglia 18, Pilat 4, Mecca, Giovanatto 9, Pol Bodetto 10, Principe 4, Provenzano 5. All. Corpaci.

Virauto Catania: Catotti 1, Degregori 9, De Luca 3, Saccà 5, Valerio 19, Naso 7, Reale 5, Trevisan 7, Di Masi ne, Basile ne. All. Borzì.

Arbitri: Chersicla e Braga.

Parziali: 18-16, 44-26, 63-43.

Non riesce alla Virauto Catania l’impresa di battere a domicilio la Moncada Agrigento in gara -2 dei play off promozione del campionato di B dilettanti. Va in archivio dunque questa prima stagione per la squadra del presidente Costantino Condorelli, un campionato straordinario a prescindere dall’eliminazione nei play off. Il primo tassello di un progetto lungimirante che vede il rilancio della pallacanestro a Catania. L’obiettivo che ci si era prefissi ad inizio stagione è stato raggiunto: la salvezza è arrivata, i play off sono un punto sicuramente di partenza, non di arrivo per il team rossazzurro. Contro la Moncada Agrigento la Virauto Catania è stata sconfitta più per propri demeriti che per meriti dell’avversario, rimane il rammarico per come è finito il doppio confronto, epilogo,lo ribadiamo, di una stagione più che positiva. Ad Agrigento i rossazzurri dopo un buon inizio si son persi strada facendo, condizionati da un arbitraggio che ha innervosito il quintetto di coach Pippo Borzì. Si è creato entusiasmo intorno a questa squadra, il progetto è vincente. Ci sarà tempo e modo di programmare la prossima stagione nel migliore dei modi. La dirigenza ha le idee chiare: un passo alla volta per acquisire solidità. C’è un gruppo dal quale ripartire, un gruppo solido e coeso. Un plauso alla Moncada che centra la semifinale play off, ma accompagnata dalla buona sorte per la Virauto ci sarebbe stato ben altro esito dal doppio confronto.


L’addetto stampa

Andrea Rapisarda