Peppe Foti: «Il morale è alto»

Quest’anno la Nika Acireale non è stata particolarmente fortunata. La prima stagione della squadra acese in Serie C Dilettanti è partita con i controfiocchi, con la vetta conquistata dopo cinque giornate, ma via via che il campionato è proseguito non sempre si è riusciti a fare risultato anche in gare decisamente abbordabili.

acireale
GRANATA. La Nika Acireale esordirà domenica ai play-out contro la Pontano Napoli [Basket Catanese].

«Abbiamo perso cinque partite di un punto – ricorda il tecnico Peppe Foti –, ma consideriamo che all’inizio della stagione il nostro obiettivo era raggiungere la salvezza il prima possibile e alla fine della stagione siamo arrivati decimi ad appena due punti dal settimo posto.»

Com’è il morale della squadra?
«Alto.
Certo, rimane un po’ di amarezza resta per aver perso i play-off, ma in vista di quest’incontro non siamo sicuramente giù di morale.»

Come vedete i vostri avversari?
«Loro sono un po’ in calo rispetto al periodo di novembre, quando hanno messo una serie di sette vittorie in otto partite. Domenica tra l’altro hanno perso una gara decisiva in casa con Rosarno che avrebbe permesso loro di avere una migliore posizione ai play-out. Non saranno al meglio psicologicamente, ma giocheranno la partita della vita ed è un po’ difficile fare delle previsioni.»

Come vi state preparando ai play-out?
«Ci stiamo allenando come in una settimana normale in vista della gara di domenica, poi la prossima settimana avremo la trasferta lunga fino a Napoli per poter giocare giovedì sera e dovremo cambiare un po’ il programma.»

Qual è il giocatore più in forma, che farà la differenza?
«Siamo una squadra dove non ci sono punte, nel bene e nel male. Ci siamo sempre alternati e non c’è un giocatore leader che trascina gli altri. Nel bene, perché c’è sempre chi dà il proprio contributo. Nel male, perché le gerarchie non molto definite possono portare a quelle sconfitte di un punto di cui parlavo prima.»

Vediamo com’è andata in campionato. Proprio nella gara di andata, il 30 novembre a Napoli, è maturata una delle sconfitte di un punto della Nika, per 75-74. In questo caso, il tabellino dà come protagonisti assoluti i pivot Gigi Russo (21 punti) e Francesco Notaro (17) e il play Pietro Marzo (altri 21). Nella gara di ritorno, soprattutto grazie ad un ottimo Nicolò Ravazzani (41 di valutazione!), l’Acireale si impose per 84-68.

Domenica 26 alle 17:00 al PalaVolcan si giocherà la gara-1, mentre giovedì 30 alle 18:30 al Polifunzionale Soccavo di Napoli le squadre saranno di nuovo in campo. L’eventuale gara-3 è prevista per domenica 3 maggio alle 17:00, sempre ad Acireale. Chi vince la serie, manterrà la categoria, mentre chi perde dovrà salvarsi nel secondo turno contro la Seap Porto Empedocle.

Roberto Quartarone