È stato deferito Tuttolomondo

DiComunicati

Mag 7, 2009

Ieri, la redazione di Real Basket ha reso noto il deferimento alla procura federale di tre personalità di spicco della FIP siciliana: Tuttolomondo, Abate e Romano.

tuttolomondo

DEFERITO. Gaetano Tuttolomondo, presidente regionale FIP, deferito dalla procura federale [BasketCt].

Gaetano Tuttolomondo, presidente del comitato siciliano della Federazione Italiana Pallacanestro, Paolo Abate, presidente del comitato nisseno, e Antonio Romano, consigliere della FIP di Caltanissetta, sono finiti sotto accusa per delle irregolarità nella gestione politico-amministrativa. Il sito ritiene che sia una prosecuzione del caso-Caltanissetta del 2007, quando il gelese Nunzio Cavallo è stato indagato per dei contributi irregolari e si è dovuto dimettere. Il dirigente comunque è stato rieletto alle ultime votazioni, ma proprio per quel precedente era ineleggibile; tuttavia, si è dovuto attendere fino a marzo per poterlo rimpiazzare.

Sul sito della FIP siciliana, proprio pochi giorni fa, era apparso il verbale della riunione del consiglio direttivo, datato 29 marzo, in cui il consigliere Fausto Chirizzi chiedeva spiegazioni sull’invito di Cavallo alla riunione del 7 marzo. Tuttolomondo «chiarisce l’iter della situazione Cavallo/Chirizzi: riassume gli eventi occorsi dalla prima mail della Segreteria Generale relativa alla asserita ineleggibilità del prof. Cavallo a consigliere regionale sino a quella del segretario generale FIP con la richiesta di procedere alla nomina di Chirizzi quale primo dei non eletti. Chirizzi obietta che vi è stata omissione da parte del Comitato Regionale in quanto, sempre secondo lui, il prof. Cavallo non poteva prendere parte al C. D. R. del 7 marzo e quindi il relativo verbale dovrebbe essere inficiato: il presidente Tuttolomondo assume in pieno tutta la responsabilità del proprio operato.»

Per maggiori informazioni, vi rimandiamo all’articolo di Real Basket.

R.Q.
(si ringrazia Carlo Passarello)