B Sic.: Azzurra-L'Elefantino 65-45

I parziali rispecchiano l’andamento della gara… Patti: Dominguez da tre, Russo e Giordano da sotto… La gara regolare delle padrone di casa… L’Elefantino deve prendere il ritmo…

Azzurra-L’Elefantino 65-45
PalaSport di Patti, 1° novembre, 18:30

Azzurra Basket Patti: Mannino, Leone, Cangemi 13, Rizzo 8, Dominguez 26, Giordano, Milone, Zodda, Imbesi 8, Russo 10, Caruso A, Caruso J. Coach: Cafarelli.
L’Elefantino Catania: Giunta 7, Patara 9, Carbone 2, Celi 11, Nigro, Bella, Musumeci 2, Bruni 14, Li Pira. Coach: Galatà
Arbitri: Sansone di Palermo e Rocca di Pollina.
Parziali: 17-18, 15-11; 17-9, 16-7.

Patti – Torna sconfitta da Patti l’Elefantino che non riesce a bissare la vittoria di sabato scorso e deve arrendersi all’Azzurra Basket Patti per 65-45. L’esperienza delle giocatrici della coppia Galatà-Parisi, meno veloci ma tecnicamente più valide, nulla ha potuto contro le giovani pattesi che alla lunga sono riuscite a vincere l’incontro.

I parziali dei quattro periodi la dicono lunga sull’andamento della gara, la squadra di coach Galatà è riuscita a contenere la freschezza atletica delle pattesi per ben due periodi rimanendo attaccata alle avversari che continuavano a centrare il canestro dalla lunga distanza con la solita Dominguez, mentre sotto il tabellone la facevano da “padrone” la coppia Russo-Giordano. La gara si è evoluta su un primo ed un secondo quarto abbastanza equilibrati, anche se inizia con un (9-0) per le pattesi, ma L’Elefantino rimane sempre attaccato (32-29) fino all’intervallo lungo.

La terza frazione determina l’esito dell’incontro poiché le pattesi premono ancora sull’acceleratore mettendo in difficoltà le elefantine (49-38). Nell’ultimo quarto le avversarie non mollano riuscendo a mantenere una percentuale regolare con l’andamento della gara (65-45) e riuscendo a mantenere grande intensità e ottima prova di squadra.

Per l’assistant coach Parisi, “un encomio particolare va a tutte le atlete per l’impegno profuso ed alle avversarie per la correttezza in campo. – Ed aggiunge -, siamo ancora agli inizi e la nostra squadra deve ancora prendere il ritmo giusto, abbiamo un roster fatto da ex in ritardo con la preparazione, ma che man mano prenderà il ritmo giusto”

Comunicato stampa