Borzì: «A Pozzuoli senza paura»

DiComunicati

Nov 4, 2009

Lo spunto decisivo contro Corato… «La squadra sta crescendo e il nostro marchio di fabbrica è la determinazione»… Confente, molto bene… 500 spettatori, finalmente…

Coach Pippo Borzì: la determinazione il <marchio di fabbrica> della Virauto Ford Catania.

Il successo sulla Pasta Granoro Corato ha riportato entusiasmo in casa Virauto Ford Pallacanestro Catania. La formazione rossazzurra ha vinto una partita di carattere, soffrendo per 38 minuti, ma riuscendo ad avere lo spunto decisivo negli ultimi istanti di gara.

Con Pippo Borzì, coach catanese, facciamo un primo bilancio della stagione dopo appena sei giornate di campionato: “La squadra sta crescendo di settimana in settimana e il nostro marchio di fabbrica, la determinazione, continua a essere decisivo per il raggiungimento del risultato. Il successo sul Corato, in questo senso, è importantissimo, perché dimostra che il gruppo ha gli attributi, lottando e soffrendo per tutto il match ma uscendo fuori al momento giusto. Vittoria che, fra l’altro, ci consente di mantenere l’imbattibilità casalinga”.

– Come ha visto l’esordio di Confente?

“Molto bene. In questi casi, dopo aver atteso tanto, c’è il rischio di entrare in campo troppo carichi. Ecco, Confente non è stato perfetto, ma ha forzato quello che doveva, ha segnato otto punti importantissimi. Andrea era una molla in panchina, nel primo quarto ho provato a metterlo in campo, ma ha sbagliato qualche tiro, poi nel terzo è andato molto meglio. Confente deve darci questo: tiro, carica agonistica, voglia di vincere. E tutta la squadra lo ha seguito”.

– In ripresa anche Rolando…

“Direi di sì, Rollo è stato positivo sia in attacco che in difesa. Ma vorrei sottolineare anche le prestazioni di Consoli e Reale: il primo ha difeso come un matto, facendo giocare anche la squadra; il secondo s’è sbattuto contro Lorenzetti, riuscendo a limitarlo parecchio. Trevisan, invece, non ha potuto giocare come avrebbe voluto, perché era marcato fisicamente, con Trionfo che lo sovrastava in altezza. Ma Sandro è stato decisivo lo stesso”.

– La gente vi segue: cinquecento spettatori con le difficoltà evidenti di raggiungere il PalArcidiacono…

“Stupendo. Per la prima volta, c’è stato un feeling eccezionale tra squadra e pubblico. Confente ha richiamato l’attenzione del pubblico che, mai come stavolta, è stato partecipe della nostra vittoria”.

– Domenica si va a Pozzuoli: trasferta abbordabile, sulla carta…

“Esatto, sulla carta. I campani hanno battuto in casa Martina Franca e Catanzaro, quindi sono molto pericolosi. Ma è una partita che possiamo fare nostra, che potrebbe consentirci di fare il salto di qualità. Sarà dura, ma ci proveremo. Senza paura”.

Catania, 4 novembre 2009

UFFICIO STAMPA
Virauto Ford Pallacanestro Catania –