C Sic.: Cocuzza-E.Tomarchio 73-68

Il San Luigi perde la vetta solitaria… Cassisi e Kos martellano nel primo periodo… Cantone 16 punti di sostanza, Messina si rivede… Gli sprechi finali del quintetto acese.

Cocuzza-Edil Tomarchio 73-68
Palazzetto di San Filippo del Mela, 31 ottobre, 18:30

Cocuzza San Filippo del Mela: Pizzuto ne, Giorgianni 10, Russo ne, Kos 15, Dipaola, Cassisi 19, Coppolino, Catanesi 13, Vento, Amato ne, Pittari 10, Gugliotta 2. All. Pizzuto.
Edil Tomarchio Acireale: Cantone 16, Rapisarda ne, Prudente 19, Vetrano 12, Messina 15, Privitera ne, Foti ne, Mazzerbo 2, Spadaro 4, Guadalupi ne, Garozzo ne. All. Nicolosi.
Arbitri: Morello e Vizzini di Palermo
Parziali: 27-16;39-36;46-48.

Si ferma a tre la striscia di successi utili alla Edil Tomarchio,fermata a San Filippo del Mela dal locale quintetto del Cocuzza Basket col punteggio finale di 73-68.

Costa cara agli acesi la battuta d’arresto contro il quintetto filippese guidato in panchina dal giocatore-allenatore Pizzuto. Per la Edil Tomarchio il primo k.o in campionato vuol dire abbandono della vetta solitaria della classifica. Per il Cocuzza invece, arriva una meritata vittoria che rinfranca il quintetto locale dopo la sconfitta subita nella prima giornata di campionato contro i cugini della Mia Messina.

Partenza lanciata dei ragazzi di Pizzuto che colgono di sorpresa i sanluigini. In un amen gli ospiti si ritrovano sotto di otto lunghezze,dovendo gioco forza rincorrere l’avversario. Il primo quarto è appannaggio dei locali che con Cassisi e Kos martellano a suon di realizzazioni la difesa acese.
27-16 il parziale dopo la prima sirena.

Va meglio la seconda frazione al quintetto di Nicolosi che con Prudente e Vetrano inizia a metter dentro i canestri per rifarsi sotto. Senza Rapisarda, è Cantone a tenere in mano le redini del gioco per quaranta minuti ed il play ex Grifone mette dentro sedici punti tutta sostanza. Si vede a tratti anche Ivan Messina,ben marcato dalla difesa messinese. All’intervallo è 39-36.

Dopo il riposo lungo la partita si assesta su un piano di perfetta parità e si apprezzano pregevoli giocate sia da parte del Cocuzza con i soliti Kos e Cassisi, sia dalle finalizzazioni delle colonne biancoazzurre Vetrano e Prudente che sul finire del terzo periodo consentono alla Edil Tomarchio di mettere per la prima volta nel match il naso avanti (46-48).

Si va in volata quindi verso gli ultimi minuti del quarto tempino dove a comandare nel punteggio sono i sanluigini,portatisi avanti di cinque lunghezze. Qui succede di tutto,perché prima con una tripla,poi ancora con Cassisi,i messinesi riescono a spuntarla,commutando in un pesantissimo trionfo gli sprechi finali del quintetto acese.

Sabato prossimo al San Luigi va in scena il derby dell’Etna. Ad Acireale arriva il Basket Giarre, rinforzato dalla colonia acese rappresentata dal quartetto Catalano(ex sanluigino),Torrisi,Antronaco e Scudero.

Giuseppe Vitale (US)