D Sic.: Mens Sana-Peloro 73-58

Senza l’allenatore e quattro giocatori, la Mens Sana vince sul Peloro… Boschetti si rompe lo scafoide… Tre quarti equilibrati, poi Caruso e Boschi propiziano la vittoria…

testata

Mens Sana-Peloro 73-58
PalaSport di Mascalucia, 8 novembre, 18:00

Mens Sana Mascalucia: Caruso (k) 5, Bongiovanni 4, Gissara 15, Sciuto 1, Boschetti 3, Boschi 25, Russo ne, Scerra 20, Granata all.Cimellaro
Basket Peloro: Sturniolo 12, Crea 3, La Triglia 13, Iannello 6, Lanzafame 10, Indaino, Frisone ne, Lo Presti ne, Lambraio (k), Manasseri 6,Fiorino 7 all.Morello
Arbitri: Onida (Porto Empedocle) – Scimè (Racalmuto)
Parziali 15-15; 15-15; 17-14; 26-14

DSC08444
DA TRE. Alessio Boschi, più volte decisivo soprattutto nell’ultimo periodo [Basket Catanese].

Non c’è modo peggiore per affrontare l’esordio in campionato. La Mens Sana è senza quattro giocatori (due squalificati, uno febbricitante, un lavoratore), senza il capo allenatore, con un under solo a far numero, con Sciuto rientrato dopo un anno e mezzo di stop per infortunio e ancora da inserire nella manovra, con Boschetti che s’infortuna alla mano. La squadra però non cerca alibi e dà tutto quello che ha per battere il Peloro, lo scorso anno capace di contendere la promozione a Basket School e CUS Palermo.

La gara è equilibratissima per tre quarti, le due formazioni rispondono a tono ad ogni fiammata degli avversari. Il Peloro punta a rallentare la manovra e a giocarsi tutti i 24” per servire gli interni, ma incorre spesso in errori banali e in falli che finiscono per aiutare i padroni di casa. Giuseppe Caruso e compagni faticano a trovare invece la via del canestro, sbagliano molto al tiro e non concretizzano una superiorità che è comunque manifesta. Ettore Gissara e Manuel Scerra le tentano tutte, ma la squadra di Morello è sempre lì.

DSC08444
SOSTITUTO. Sergio Cimellaro, sostituto di Giorgianni, parla alla squadra durante un timeout [Basket Catanese].

Poi arriva il quarto periodo, quello dell’equilibrio infranto. Una lunga serie di falli (con canestri buoni) fa crescere il divario tra catanesi e messinesi, Alessio Boschi e Scerra segnano 22 dei 26 punti mensanini, il Peloro è a corto di fiato e non riesce più a riprendere gli avversari. Il divario finale è quasi uno sfogo per le tante occasioni sprecate.

«Nei primi periodi non siamo riusciti a gestire la squadra che avevamo davanti – spiega Sergio Cimellaro, l’anno scorso capo allenatore della Rainbow e oggi assistente di Giorgianni –. Noi siamo più tecnici, abbiamo in Boschi un ottimo tiratore da tre, ma non abbiamo trovato le soluzioni giuste. Penso che loro abbiano sofferto il cambio di difesa: non mi ha convinto la uomo e siamo passati a zona. Dei nostri tutti hanno dato il contributo giusto e siamo soddisfatti. Possiamo fare molto quest’anno ma ci pesa il lungo periodo di allenamenti senza partite e sarà un campionato molto duro in cui i nostri si devono adattare mentalmente. Speriamo di fare un campionato di vertice, ma alcune avversarie e la Poule sono un’incognita.»

Roberto Quartarone

DSC08444
AI LIBERI. Ettore Gissara, per lunghi tratti il migliore dei suoi [Basket Catanese].

Comincia con una vittoria sofferta la stagione della Mens Sana Mascalucia. Nonostante le assenze dell’allenatore Giorgianni (squalifica) e dei giocatori Santangelo,Valenti (squalifica per entrambi) e di Malaponte(influenza) e Allegra (motivi di lavoro), la squadra etnea riesce ad aggiudicarsi l’incontro contro un avversario parecchio ostico.

I primi 2 quarti sono all’insegna dell’equilibrio con Scerra e Gissara da una parte e Sturniolo dall’altra che fanno la differenza. Durante il primo quarto da segnalare l’infortunio per la Mens Sana del bravo playmaker Bruno Boschetti (rottura dello scafoide) che stoicamente finirà la partita per aiutare i suoi compagni,essendo l’unico play di ruolo.

Dopo l’intervallo e un terzo quarto sempre molto equilibrato, capitan Caruso con alcune giocate difensive e uno scatenato Boschi permettono al quintetto etneo di Cimellaro di aggiudicarsi l’incontro,disputato a porte chiuse. Prossimo appuntamento, domenica 15 novembre alle ore 20 nel derby contro l’Olimpia Basket Battiati.

Comunicato stampa