C2: CUS Catania-CUS Messina 46-81

DiComunicati

Dic 21, 2009

CUS Catania, non si va oltre il -35… Al CUS Messina basta il ventello di Magistro… 1° periodo: 8 punti dal tiro libero, 6 dal campo… Cosentino, 6 punti nel 2° per rimanere a galla…

testata

CUS Catania-CUS Messina 46-81
PalaCus di Catania, 19 dicembre, 18:30

CUS Catania 2003: Costantino, Cosentino 12, Elia, Martello 5, Arcidiacono, Reitano © 2, Lo Faro 12, Calà 1, Grimaldi 8, Guarnaccia 6, Accetta. All.: Russo.
CUS Messina: Lanza 13, Trischitta 6, Speciale 4, Restuccia © 11, Occhino ne, De Domenico, Mirenda 2, Magistro 21, Germanà 4, Presti 12, Zaccone 6. All.: Interdonato.
Arbitri: Massari di Ragusa e Buscema di Donnalucata.
Parziali: 14-23, 12-14; 10-21, 10-23.

DIFESA. Martello difende sul play messinese [Basket Catanese].

Gli Under-17 del CUS Catania, attorno al loro capitano molto senior Luca Reitano, non possono andare oltre il -35 contro un CUS Messina di poco più anziano ma di molto più esperto. Ai peloritani non serve nemmeno uno dei soliti ventelli di Salvatore Lanza (che si ferma a 13 e quattro falli): basta quello del ventiduenne Magistro e soprattutto una prestazione corale soddisfacente.

I ragazzini catanesi, invece, privi di Max Porto, rimangono a galla nel primo periodo con i liberi (otto punti segnati dalla linea della carità, contro sei dal campo), si affidano a Claudio Cosentino nel secondo (sei punti su dodici, tutti da due), ma poi vengono travolti e non trovano più sbocchi in attacco. Poco, veramente poco per tentare di vincere la prima partita dell’anno in C2. Ma almeno è arrivata la prima nell’Under-17 d’Eccellenza, 58-63 sul fanalino di coda FP Sport Messina.

Roberto Quartarone