Catanesi ai playoff: Giarre

DiRoberto Quartarone

Mag 4, 2010

Le catanesi di C2: il Basket Giarre… Non è più una sorpresa: è una conferma… La stella e l’asso: Catalano e Caminiti… Gli avversari…

Ok, lo scorso anno in pochi si aspettavano che il Basket Giarre giungesse alla storica qualificazione ai play-off per la Serie C Dilettanti, mai giunta prima. Ma quest’anno è un’altra storia. La dirigenza non si è accontentata di confermare i big dell’ultimo anno, trattenendo anche in doppio tesseramento Alberto Marzo, ma ha rilanciato prendendo dei giocatori di categoria come Catalano e i giovani acesi Torrisi e Scudero. E la scelta è stata premiata con un campionato disputato costantemente a ridosso delle grandi, con due vittorie da ricordare a lungo su Cocuzza e San Luigi e dal sesto posto finale, miglior risultato di sempre.

La costante crescita del basket giarrese, anche nel settore giovanile, trova quindi la sua massima espressione in una formazione che fa della sinergia con Acireale un punto di forza e nei giovani (e meno giovani) cresciuti in casa una risorsa importantissima. La qualità non è alta, qualche imbarcata poteva essere evitata, ma un roster ben assortito permette di competere con squadre di maggiore spessore sia con gli esterni che con gli interni. Il Giarre è ormai una conferma e anche se dovesse fermarsi al primo turno potrà festeggiare una grande stagione.

La serie play-off. Giovanni Vizzini e Alberto Chirizzi arbitrano stasera alla Palestra Juvara di Messina il primo incontro tra Basket Giarre e Mia Basket Messina. I gelesi Antonio Giordano e Pierluigi Collura arbitreranno giorno 8 alle 19:00 al PalaJungo, per la gara-2. La Mia Messina punterà a chiudere proprio in trasferta la serie, avendo già dimostrato in campionato la propria superiorità. Chi vince affronterà in semifinale una tra Cocuzza San Filippo del Mela e Ferrara Piazza Armerina, altra sfida che ha in una messinese la favorita al passaggio del turno.

La stella e l’asso nella manica. Non ce ne voglia Antronaco (fondamentale sotto canestro), ma la stella del Basket Giarre è senza dubbio il play Renato Catalano, già protagonista all’All-Star Game di Catania e mente del San Luigi lo scorso anno. A 29 anni, l’italo-belga è una sicurezza per la categoria e si è ritrovato benissimo nella formazione giarrese. Ignazio D’Angelo e Peppe Quattropani potranno contare inoltre su Francesco Caminiti, giovane guardia del vivaio che l’anno scorso viaggiava oltre i dieci punti a partita e quest’anno ha ripreso ad essere determinante.

L’avversaria: Mia Basket Messina. È una delle tre grandi del campionato, poteva anche vincere la regular season ma ha rovinato tutto perdendo in casa contro il San Luigi. L’unica delle tre senza stranieri, conta su un roster rodato di elementi locali e su un ottimo coach (Dani Baldaro). Alle spalle c’è una società giovane e ambiziosa, approdata in C2 nel 2008 e già con una semifinale play-off alle spalle.

Precedenti e curiosità. 66-83 e 59-83: quest’anno non c’è stata storia, i messinesi hanno stravinto. Non è andata bene neanche lo scorso anno, quando i messinesi s’imposero 72-88 e 68-77. Lo scorso campionato, Giarre è uscito al primo turno dei play-off contro la superfavorita Comiso; anche quest’anno si troverà di fronte un osso veramente duro.

Roberto Quartarone