Rimossa pubblicità lesiva della dignità della donna

DiComunicati

Mag 11, 2010

Un cartellone mobile installato su una motoape con l’immagine di una donna e, in alto, la scritta “Noleggiami” è stato ritenuto lesivo per la dignità della donna ed è stato fatto rimuovere dopo le segnalazioni di alcuni cittadini e gli accertamenti della polizia municipale di Caltagirone.

E’ il primo caso che si registra nella “città della ceramica” dopo che il Consiglio comunale, nella seduta del 19 ottobre 2009, ha approvato all’unanimità la proposta, formulata e illustrata dall’assessore alle Pari opportunità e vicesindaco, Alessandra Foti, con cui il Comune di Caltagirone ha raccolto l’invito del coordinamento nazionale dell’Udi (Unione donne in Italia), impegnandosi a respingere la pubblicità dei cartelloni per le strade che, offendendo le donne, costituisce un atto di violenza nei loro confronti.

“Si tratta – afferma il vicesindaco Foti – della prima applicazione, grazie anche alla disponibilità della ditta che si era occupata di quella pubblicità e che l’ha prontamente rimossa, di un provvedimento con cui il nostro Comune ha compiuto una chiara scelta di campo a favore di una pubblicità rispettosa delle regole, contraria a ogni discriminazione e a ogni stereotipo di genere o che inciti al sessismo e alla violenza”.