Caltagirone, consegnati nuovi loculi

Sono stati consegnati giovedì 10 giugno, dall’impresa esecutrice delle opere al Comune di Caltagirone (che nei prossimi giorni li darà in concessione agli acquirenti), i 432 nuovi loculi costruiti nell’ambito dei lavori per la realizzazione di diecimila nuovi posti nel cimitero di Caltagirone, secondo quanto previsto dalla procedura di project financing, che comporta un investimento complessivo di oltre 19 milioni di euro – interamente a carico dell’impresa aggiudicataria – comprensivi anche della realizzazione del camposanto a Granieri. Si tratta del secondo blocco. I  432 si aggiungono, infatti, ai 352 loculi consegnati lo scorso 19 febbraio.

“A questi 432 loculi – annuncia l’assessore ai Servizi cimiteriali, Vincenzo Di Stefano – se ne aggiungeranno altri 1080 entro la fine di luglio, toccando così quota 1860, a testimonianza di come i lavori stiano procedendo alacremente. Inoltre – ha aggiunto l’assessore – a breve presenteremo in Consiglio il progetto definitivo, in variante al Prg, per la costruzione del nuovo cimitero a Granieri, che disporrà di oltre 2000 loculi”.

La convenzione – della durata di 15 anni –  prevede l’ampliamento dell’attuale cimitero su un’area a nord-ovest di circa 18 mila metri quadrati, con la costruzione di 9.941 posti. Pone a carico della ditta aggiudicataria le procedure espropriative (con le relative spese) – già affettuate a Caltagirone -, la realizzazione dei loculi e delle opere di urbanizzazione e la gestione dei servizi cimiteriali sia nel costruendo, sia nell’attuale cimitero. Restano al Comune i servizi di custodia. Al termine dei 15 anni, il Comune diventerà proprietario di tutte le opere realizzate.