Pr: Vince l'Elephant, Paternò non sfigura

Inizia benissimo il Paternò, l’Elephant recupera nel secondo periodo… Paternò: dall’arrivo di Famà sono giunti i risultati… Elephant: salutano alcuni della vecchia guardia?…

Paternò B-MD Immobiliare 40-57
Palestra di Paternò, 29 maggio, 17:00

Basket Club Paternò B: Finocchiaro 8, Cicero 3, Rao 3, La Manna 3, Gelardi 6, Sarpietro 2, Asero 2 , Randazzo, Abate 10, Sgrò, Spadola 1, Spoto 2. All. Famà.
MD Immobiliare Catania: Capodicasa 6, Cocuzza 12 , Comito 11, Ditta 9, Guastella 8, Caltabiano, Calabrese 3, Basilotta 3, Giachino 5. All. Platania
Arbitri: Barbagallo e Fichera.
Parziali
: 19-10; 2-16; 11-16; 8-15.

L’Elephant va in vacanza con una vittoria, mentre il Paternò perde in casa ma cosciente d’aver disputato comunque una buona partita. Parte bene, benissimo la squadra di Famà, che pressa e difende così forte da rendere vani gli attacchi dei catanesi e da giungere alla prima sirena sul 19-10. Poi però esce fuori tutta l’esperienza degli ospiti, che riescono a rimontare con un parziale stratosferico (fino al 21-26) e poi a mantenere il vantaggio fino alla fine, aumentando il bottino fino al +17.

Crescita graduale. Dall’arrivo di Enrico Famà sulla panchina della seconda squadra del Paternò, i risultati sono giunti e qualche soddisfazione se la sono tolta i giovanotti biancorossi. Fino a febbraio, la stessa formazione che aveva vinto solo una partita in trasferta (proprio sull’Elephant) è riuscita a battere delle squadre sulla carta superiori come Valverde e Futura, e a fare il possibile nelle altre gare. I paternesi dovranno ora allenarsi almeno fino a metà giugno: il 14 è previsto il recupero contro L’Elefantino, poi si penserà alla prossima stagione.

Il momento dei saluti. La squadra di Stefano Platania, invece, chiude una stagione nera con una vittoria che riscatta parzialmente lo stop dell’andata. Il coach schiera alcuni giovani (quei Caltabiano, Calabrese e Basilotta che l’anno scorso hanno giocato in C2 con la Sales) e i senior (tra cui il recuperato Capodicasa). A quanto pare, alcuni elementi della vecchia guardia sembrano destinati a chiudere con questa partita l’esperienza con l’Elephant. Al quarto anno di Promozione, la crescita non ha portato all’atteso salto in Serie D e quindi dal rilancio o meno degli obiettivi dipenderà il prossimo anno.

R.B.C.