San Luigi-Cocuzza, in palio la C Dil.

Le squadre di Nicolosi e Romeo si giocano la quinta serie… Le partite tra due società storiche… Si gioca oggi alle 19:00 al San Luigi e mercoledì alle 20:00 a San Filippo del Mela…

Oggi alle 19:00, la palestra dell’Istituto San Luigi di Acireale sarà teatro della gara-1 della finale dei play-off di Serie C2. I biancazzurri padroni di casa giocheranno contro il Peppino Cocuzza di San Filippo del Mela la partita dell’anno, sfida appassionante già nella stagione regolare (una vittoria per parte: 73-68 per i peloritani, 89-67 per gli etnei) e ora ancor più importante perché chi vince la serie al meglio delle tre gare va direttamente in Serie C Dilettanti.

Si affronteranno due società storiche: la società acese ha la terza matricola più antica del Girone B di Serie C2 (2789, solo dietro Giarre e Aretusa), la realtà sanfilippese che affonda le sue radici nel 1947 e nel 2002-03 ha disputato anche la Serie B2 sotto la bandiera di Barcellona. Negli ultimi anni, le società si sono progressivamente affermate nella categoria fino a diventare le stelle, finite in vetta a pari punti. Il San Luigi è rientrato in C2 nel 2007, si è qualificato per i play-off da sesto ma è uscito al primo turno in un derby accesissimo contro la Nika Acireale; lo scorso anno si è fermato in semifinale contro il Melilli. Dopo il fallimento del 2003, nel 2007 il Cocuzza si è qualificata ai play-off contro il Gravina; lo scorso campionato è uscita tra le polemiche contro la campionessa Comiso in gara-3 di semifinale.

Il cammino dei play-off è stato più che agevole per il quintetto di Carmelo Nicolosi, che si è sbarazzata in due gare della Studentesca Gela e della CSTL Melilli. Tutt’altro che facile invece è stato il percorso della squadra di Francesco Romeo: eliminato con qualche patema il Ferrara Piazza Armerina, la semifinale contro la Mia Messina è stata infuocata. Al termine di gara-1, vinta di appena due punti, l’ex Dani Baldaro (allenatore della Mia) è squalificato per il comportamento offensivo nei confronti degli arbitri; poi i sanfilippesi non solo perdono gara-2, ma vengono colpiti da pesanti sanzioni del giudice sportivo: l’accompagnatore Pietro Cocuzza viene squalificato per un anno, mentre la squadra deve giocare in campo neutro le prossime cinque gare casalinghe per un’invasione con aggressione (presumibilmente all’allenatore messinese Baldaro). Gara-3, giocata a porte chiuse, si conclude con la sospirata vittoria dei padroni di casa.

Stasera le squadre si giocheranno quindi una fetta di promozione. Palla a due alle 19:00, arbitreranno Eleonora Comito di Priolo Gargallo (quest’anno ha arbitrato quattro volte gli acesi, compresa la sconfitta a Giarre, e mai i sanfilippesi) e Adriano Fiannaca di Porto Empedocle (un solo precedente con il San Luigi, la vittoria sul Gad, e quattro con il San Filippo, tra cui la partita persa a Giarre e la gara-3 di semifinale). Gara-2 si disputerà mercoledì 9 alle 20:00, l’eventuale gara-3 sabato 12 alle 19:00 ancora ad Acireale.

Roberto Quartarone