Aperto al traffico il III lotto della SS118 "Corleonese-Agrigentina"

L’Anas ha aperto al traffico lunedì 12 luglio il III lotto, della lunghezza di circa 6 km, della nuova strada statale 118 “Corleonese-Agrigentina”. Il progetto complessivo di ammodernamento della strada statale 118 (tra Marineo e Corleone, dal km 10,5 al km 32,8), si sviluppa con un tracciato di circa 20,6 km – articolato in cinque lotti che attraversano i territori comunali di S. Cristina Gela, Piana degli Albanesi, Monreale e Corleone – e comporta un investimento complessivo di circa 130 milioni di euro. L’ammodernamento dell’intero tratto prevede 13 viadotti e ponti, una galleria artificiale, sei intersezioni e rotatorie con le viabilità provinciali e comunali esistenti.

Alla cerimonia di inaugurazione hanno partecipato, tra gli altri: il Presidente del Senato, On. Renato Schifani; il Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, On. Altero Matteoli; il Presidente della Regione Sicilia, On. Raffaele Lombardo; il Presidente della Provincia di Palermo Giovanni Avanti e il Presidente dell’Anas Pietro Ciucci.

Il nuovo tratto inaugurato è stato realizzato utilizzando, ove possibile, l’infrastruttura preesistente, minimizzando i costi d’investimento e migliorando il coordinamento plano-altimetrico del tracciato. L’opera d’arte maggiore è il viadotto “Scalilli”, della lunghezza complessiva di 140 metri.

Nella realizzazione dell’opera, particolare attenzione è stata posta al rispetto dell’ambiente circostante con soluzioni tecniche progettuali mirate, quali la bonifica dei relitti del vecchio tracciato restituendoli all’ambiente con l’apporto di terreno vegetale; le opere di mitigazione ambientale e rivestimenti con pietra locale; la realizzazione di appositi impianti di trattamento delle acque di piattaforma, precedentemente non presenti; l’inserimento di 8 disoleatori per il trattamento di oli e materiali inquinanti provenienti dalla piattaforma stradale.

Durante il corso dei lavori è stata tutelata la conservazione dei pini secolari che hanno da sempre caratterizzato la statale nel territorio Corleonese.

Il progetto definitivo di ammodernamento della SS 118, redatto nell’anno 2004, prevede che il nuovo tracciato della statale si sviluppi nell’area di sedime dell’ex ferrovia e dell’attuale strada statale. Tale soluzione è stata scelta al fine di limitare la fascia di esproprio necessaria per la realizzazione dell’opera. L’ammodernamento del tracciato consentirà di migliorare da un lato i tempi di percorrenza, e dall’altro garantirà più elevati livelli di sicurezza.

Massima attenzione è stata inoltre rivolta alla fruibilità della pista ciclabile realizzata dalla Provincia di Palermo; l’Anas, infatti, si è impegnata a garantire la continuità di utilizzo della pista stessa.