Consegnati 26 alloggi popolari

Ventisei famiglie di Caltagirone da venerdì 23 luglio hanno una casa. Si è svolta sempre venerdì – prima al municipio per la firma dei contratti e la consegna delle chiavi, poi sui luoghi – la cerimonia di consegna, da parte dell’Istituto autonomo case popolari (Iacp) di Catania – dei 26 nuovi alloggi popolari realizzati dall’Istituto nel contesto dei piani di recupero del centro storico, che interessano i quartieri Madonna del Ponte, Madonna della Neve e San Giorgio.

Si tratta di alloggi multipiano, di ampiezza variabile tra 45 e 86 metri quadrati, che constano di due, tre o quattro vani e che si aggiungono ai 52 già consegnati in due tranche a luglio 2007 e ad ottobre 2009. Le opere sono state realizzate dalla “San Giorgio Società Consortile”, direttori dei lavori gli ingegneri Silvio Tiano e Salvatore Caruso.

Sono intervenuti: per l’Iacp di Catania il commissario straordinario Antonio Leone, oltre a dirigenti e funzionari e, per il Comune di Caltagirone, il sindaco Francesco Pignataro e l’assessore all’Urbanistica Domenico Palazzo.

“L’intervento di recupero attuato nei tre quartieri – afferma l’ing. Leone – ha interessato 96 unità immobiliari, che sono state singolarmente ristrutturate. Altre 18, infatti, saranno consegnate fra ottobre e novembre, mentre ulteriori 22 unità immobiliari con destinazione diversa da abitazione (botteghe, uffici, cantine) – aggiunge il commissario Iacp – alcune delle quali destinate ad attività di carattere sociale o per emergenza abitativa, saranno consegnate entro il 2010. Di rilievo la prevista realizzazione di un centro sociale”.

“Quello di oggi è un giorno importante – rileva il sindaco Francesco Pignataro – perché, grazie alla piena collaborazione fra l’Iacp e il Comune, si risolve il problema – casa di tante famiglie, per le quali la casa assolve a un’indispensabile funzione non soltanto abitativa, ma anche sociale. Che ciò avvenga proprio in oaccasione delle celebrazioni del patrono, San Giacomo, è ancora più bello perchè aiuta a vivere meglio la festa”.

L’assessore all’Urbanistica Domenico Palazzo ricorda che “una decina di altri alloggi saranno pronti a ottobre con la prima tranche del progetto Cer, mentre c’è un altro progetto Comune – Iacp per 3 milioni di euro da utilizzare anch’essi nel centro storico”.