L’anno sabbatico di Bk. Catanese?

Il sito ha i giorni contati… Una decisione presa di comune accordo tra tutti i collaboratori per non svilire il progetto portato avanti per tre anni… Perché lo zio Sam

«Finché dura», si diceva qualche settimana fa. Oggi, 1° luglio e primo giorno della nuova stagione 2010-‘11, la notizia è che l’attività di “Basket Catanese” proseguirà per altri due mesi e mezzo e poi si fermerà. A metà settembre il sottoscritto dovrà lasciare il suo ruolo di punto di riferimento del supplemento di “Corridoio” per dedicarsi un po’ alla vita reale. In teoria, quello che sta iniziando sarà un anno sabbatico per il sito, che verrebbe congelato almeno fino all’inizio della stagione 2011-’12. Si è deciso comunque che nulla di ciò che è stato pubblicato finora andrà cancellato, ma ovviamente tutta la sezione della cronaca diventerà obsoleta nel giro di un paio di settimane e potrà fare solo da archivio.

È stata una scelta sofferta ma presa tutti e cinque insieme: io, Salvo, Nunzio, Chiara ed Emanuele. Portare avanti il lavoro fatto finora sarebbe troppo pesante (sottolineiamo che non abbiamo mai intascato un centesimo), svilire il progetto nel quale tutti e cinque abbiamo messo passione e impegno significherebbe perdere solo tempo: si tornerebbe a pubblicare i comunicati stampa e qualche articolo settimanale slegato dal contesto d’attualità (quindi senza “Salto a due” e “Al palazzo”), con un conseguente crollo della qualità e della professionalità a cui abbiamo tentato di puntare.

“Basket Catanese” è l’unico sito internet che si occupa della pallacanestro a Catania e provincia e tra i pochi che si occupano di ciò che succede nell’isola. Al momento, solo chi ci legge può evitare questo stop: l’immagine dello zio Sam non è lì per chiedere soldi a chicchessia, ma per invitare chiunque ne abbia voglia a seguire la cronaca del nostro basket. Cerchiamo qualcuno che si occupi della provincia, di centri importanti come Acireale o Adrano, qualcuno che segua i campionati minori, qualcuno che voglia dar voce alle giovanili.

Vi invitiamo a contattarci, anche per sapere la vostra opinione. Se ci saranno le condizioni per continuare, ne saremo entusiasti. Altrimenti, per quest’anno si tornerà all’antico con la promessa di ritrovarci nel 2011, per poter riprendere il filo interrotto. E comunque vada, buon divertimento a tutti!

Roberto Quartarone