A Catania Aetnacon, prima Convention siciliana della Fantascienza e del Fantastico

Sarà lo scrittore Ian Watson, sceneggiatore del film “A.I. Artificial Intelligence”, pellicola del 2001 diretta da Steven Spielberg su progetto di Stanley Kubrick, l’ospite d’onore di “Aetnacon 2010”, la prima convention siciliana della fantascienza e del fantastico in programma nell’Orto Botanico di Catania il 25 e il 26 settembre prossimi.

Si tratta della prima e inedita, per la Sicilia, convention dedicata al tema del fantastico declinato in tutte le sue espressioni: fumetti, libri, film, video (i due corti realizzati dagli alunni di una scuola media di Valverde), musica e gli attesissimi “Aetnacongames”, ovvero giochi di ruolo (Gdr) e cosplay, un fenomeno, quest’ultimo, nato in Giappone fra gli appassionati di manga (fumetti), anime (cartoni animati) e videogame. In pratica si indossa il costume (cos) del proprio personaggio fantastico preferito e ne si interpreta (play) in pubblico il modo di agire: un fenomeno “global”, molto in voga fra gli adolescenti di tutto il mondo che su internet, da un emisfero all’altro, si scambiano in tempo reale informazioni e tendenze. Anche i fan della popolare serie televisiva Star Trek partecipano all’Aetnacon di Catania. Sono due associazioni – fra loro si chiamano “astronavi” –  dello STIC, ovvero lo Star Trek Italian Club: dopo la tavola rotonda seguiranno dibattito e giochi. Organizzatori dell’evento di Catania sono la casa editrice Elara e il magazine catanese di fantascienza Fondazione (giunta al decimo anno di attività e per tre volte premiata come migliore fanzine di settore) in collaborazione con l’Orto Botanico che, nello scenario fiabesco dei suoi alberi, veri patriarchi verdi, ospita convegni, mostre-mercato, proiezioni di film e documentari, concerti e i curiosi “Aetnacongames”. “Finora  – spiega l’editore di Elara, Armando Corridore – il sud Italia è stato escluso dalle grandi convention del fantastico visto che le più grandi case editrici si trovano al nord. Aetnacon si presenta come un evento di alto profilo e la presenza di Ian Watson, già in questa prima edizione, da il via a una nuova stagione siciliana delle conventions di fantascienza”.

Dalle 9 del mattino e, senza sosta, fino alle 22 sono in programma nei due giorni decine di eventi. Si comincia sabato mattina con la proiezione dei due cortometraggi realizzati (sceneggiatura, riprese e montaggio) dagli alunni della scuola media Allegra di Valverde (Ct) nell’ambito di un progetto europeo (PON) sotto la guida del loro insegnante di lettere, Claudio Chillemi, autore di racconti e testi teatrali per l’infanzia (Parma, Premio Giovannino Guareschi, 2000) e finalista al Premio Italia con “Federico piccolo grande re”, testo dedicato alla gioventù siciliana dello “stupor mundi”. Fra gli ospiti – oltre al già citato Ian Watson (alle 15.00 del 25/09 e alle 18.30 del 26/09) – figurano il saggista Roberto Quaglia, co-autore con Watson di diversi racconti, l’editore e scrittore di fantascienza Ugo Malaguti che celebra 50 anni di attività, lo scrittore pugliese Donato Altomare, e ancora gli esperti Bruno Caporlingua ed Emilio Di Gristina. Mentre Chillemi presenterà l’ultimo volume dedicato a Federico II, appena pubblicato per i tipi Della Vigna.

Negli intervalli partite dimostrative di Warhammer, giochi nipponici, gare di ballo di anime e cosplayer e sfilate di abiti giapponesi Love Believer. Di sera è di scena la musica dal vivo: sabato, a cura dell’Associazione Darshan, tocca al piccolo ensemble di Curva Minore che, sullo sfondo dei primi documentari degli Anni Venti sulle eruzioni dell’Etna proporrà la voce narrante dell’iracheno Yousif Latif Jaralla accompagnata dal contrabbasso di Lelio Giannetto e dal violino di Alessandro Librio. Domenica sarà la volta della musica elettronica e dei suoni registrati nello spazio siderale dalla sonda inteplanetaria Cassini al largo di Saturno e delle lune di Giove arrangiati da Armando Corridore e Luca Richelli.