Acireale, ancora una rimonta

Dopo Messina, i granata battono Racalmuto… Pietro Marzo in gran forma… Senza Colombo e Selmi, Caminiti e Gambino danno dei buoni spunti… Mercoledì il “ritorno”…

Fulvio Gambino marca Pietro Marzo (Basket Catanese)

Entrano nel vivo le amichevoli precampionato del Basket Acireale. Al PalaVolcan i granata hanno affrontato il Racalmuto, prossima avversaria nel Girone H di Serie C Dilettanti, riportando una vittoria per 75-71 grazie ad una mini-rimonta finale e resistendo agli ultimi assalti degli agrigentini. Tanti errori hanno caratterizzato una gara spigolosa: ancora il quintetto acese è largamente incompleto, ma si incomincia a vedere una certa personalità delle seconde linee e un discreto gioco d’insieme, che in attacco sfrutta molto le entrate a canestro e il lavoro dei pivot.

C’è tanto da lavorare, da entrambe le parti. La matricola agrigentina ha speso molto nel mercato estivo, aggiungendo tanti elementi di grande spessore a due protagonisti della promozione del calibro di Sanicola e Giusti. Fermo quest’ultimo, mvp dell’ultimo All-Star Game di C2, al palazzetto di Acireale sono spiccati Beto Manzo, costante parlantina in campo ma ancora non al top, Vladimir Yasakov, già visto con la maglia della Viola e tanti buoni palloni giocati, e Pietro Marzo, in forma e protagonista di alcune belle azioni. A pochi minuti dalla fine, gli ospiti avevano pure un discreto vantaggio.

Caminiti pensa il da farsi (Basket Catanese)

Ha prevalso, alla fine, la personalità della squadra di casa. Senza Colombo, tenuto a riposo dopo una botta, con Selmi fuori dopo le prime battute e in attesa dell’ala piccola da quintetto, Foti schiera a tempo pieno i lunghi Paolantonio e Russo, che alternano alcune azioni positive a momenti di distrazione. Un po’ contratti Signorelli, Marzo e Manservisi, che ruba un paio di difficili palloni, interessanti invece le idee di Caminiti e Gambino, che prendono via via più sicurezza. A lungo avanti di pochissimi punti, Acireale tiene i nervi saldi e aspetta il momento giusto per prendere il largo. Nell’ultimo periodo sembra mollare, quando subisce qualche punto di troppo e va sotto. Così come successo nella prima uscita contro Messina, però, nel finale i granata recuperano lo svantaggio e ribaltano il punteggio, vincendo di quattro punti.

Mercoledì si replica: l’Acibasket farà visita al Racalmuto. Al PalaVolcan invece si tornerà a giocare sabato contro il Gad Etna Catania, di Serie C2.

Roberto Quartarone