Multe salate a Caltagirone per chi abbandona rifiuti pericolosi

Multe salate per i cittadini che abbandonano rifiuti pericolosi. A elevarle saranno gli agenti della polizia municipale di Caltagirone, dopo il “giro di vite” promosso dall’amministrazione comunale anche a seguito del rinvenimento di microdiscariche frutto dell’incauto deposito effettuato da cittadini “distratti” o poco rispettosi delle norme.

Spesso l’accumulo di rifiuti anche in spazi che dovrebbero invece rappresentare – data la loro allocazione – il biglietto da visita della cittadina, è il frutto dell’incivilità o della scarsa conoscenza di leggi e ordinanze da parte di pochi, che finiscono, però, per produrre effetti negativi sul decoro complessivo della comunità, che si è invece spesso contraddistinta per tanti positivi esempi di civiltà.

I vigili urbani calatini, in servizio a bordo di autocivette, hanno sorpreso un automobilista che abbandonava – nei pressi dei cassonetti in via Parini, nella zona di nuova espansione di Caltagirone – una ruota con pneumatico e cerchione, comminandogli la sanzione di 206 euro per abbandono di rifiuti pericolosi. Stessa sanzione per un’altra persona che aveva abbandonato  il monitor di un Pc. Altri due cittadini sono stati sorpresi e contravvenzionati (anche in questi casi 206 euro a testa) per avere abbandonato il primo uno scaldabagno e una sedia a sdraio vicino ai cassonetti fra le vie Garibaldi e Pitrelli, il secondo un secchio pieno di bulloni e altro materiale ferroso accanto ai cassonetti di via Parini.

Le verifiche compiute dagli agenti della polizia municipale riguardano pure il deposito di rifiuti urbani fuori dai cassonetti e dalle campane. In questo caso, la multa è meno salata: 51,64 euro, perché si tratta dell’inottemperanza alle disposizioni di un’ordinanza e non di una legge