81 equipaggi nel messinese per la Ronde di Zappa

Sono 81 gli equipaggi che hanno dato la loro adesione alla prima edizione della Ronde di Zappa in programma nel messinese sabato e domenica 30 e 31 ottobre. Alla manifestazione organizzata dalla Eagles Racing e promossa dalla New Turbomark Team hanno voluto dare il proprio appoggio i Comuni di Floresta, Raccuja, Sinagra ed Ucria oltre al Consorzio dei Nebrodi. Non ha voluto far mancare il patrocinio l’Assessorato al Turismo della Regione Sicilia ed una proficua collaborazione la Provincia Regionale di Messina.

Tra gli iscritti spicca il nome di uno tra i più forti rallisti siciliani l’agrigentino Alfonso Di Benedetto che si presenterà ai nastri di partenza della Ronde di Zappa alla guida di una Peugeot 207 Super 2000, vettura con cui ha partecipato in questa stagione al Campionato italiano. In coppia con Claudio Palermo il portacolori della scuderia Team del Mago partirà con il numero 1 seguito da una vettura simile affidata a Mario Borruso coadiuvato da Roberto Raineri per i colori della scuderia palermitana Ateneo.

Al nisseno Giuseppe Territo il compito di portare in gara una potente Mitsubishi Evo IX in versione gruppo A classe 8 mentre sarà da tenere d’occhio un agguerrito terzetto di Renault Clio Super 1600; quelle del brolese Leonardo Caranna e del santateresino Danilo Novelli, entrambi alfieri della New Turbomark e quella del santangiolese Daniele Casella della Sant’Angelo Corse.

Due Mitsubishi in N4 che saranno condotte rispettivamente dal pattese Pino Barbitta e dall’alcamese Mauro Cacioppo (Phoenix). Tra le classi più avvincenti, ormai una tra le più seguite, la R3C tra le cui fila compaiono Ettore Caranna, Bruno Briguglio (La Martina Rally Team), Giuseppe La Torre e Giuseppe Schepisi e poi in A7 riflettori puntati su Peppe Scibilia e Giuseppe Alioto.

Tra le fuori omologazione in FA7 le Clio di Agostino Biondo SGB Rally e quella di Nunzio Longo (Messina Racing Team). In N3 Carmelo Scaffidi della scuderia Tirreno Corse mentre tra le omologazioni scadute Mario Radici dell’Autosport Sant’Angelo. Scorrendo verso il basso l’elenco degli iscritti incontriamo in classe A6 Tino Leo, Stefano Sottile e Marco Palazzolo, in A5 Sergio Denaro e Giovanni Schepis, ed una affollata classe N2 con una pattuglia di esperti piloti pronti a fare la differenza con i nuovi arrivati:  Salvatore Calabrò, Franco Alibrando, Francesco De Gregorio, Giovanni Lo Schiavo e Giuseppe Patti.

La manifestazione entrerà nel vivo sabato con le operazioni di verifiche sportive e e tcniche dalle ore 10.00 alle ore 14.30 a Floresta, nel mentre tra le 11.30 e le 14.00 sarà consentito ai concorrenti di effettuare le ricognizioni del percorso. La partenza del rally sabato alle ore 20.00 da Floresta per poi trasferirsi ad Ucria per il riordino e la pausa notturna. Domenica alle 7.00 il riavvio della gara con la prova “Zappa” di 13,50 km che sarà affrontata per 4 volte mentre la classifica finale sarà stilata al meglio dei tre passaggi con arrivo teorico previsto della prima vettura alle 16.30.

Misterbianco, sgravi fiscali ai commercianti che si impegnano nella raccolta differenziata

Sgravi ai commercianti di Misterbianco che si impegnano a differenziare. Maggiore è la quantità di rifiuti che si conferiscono all’isola ecologica, più sarà il risparmio. Da oggi i commercianti, del centro storico e della zona commerciale, che porteranno carta, cartone, alluminio, plastica, vetro, in base alla propria attiverà, otterranno a fine anno degli sgravi nella bolletta della Tia, la tariffa igiene ambientale. Il rimborso sarà fatto in base alla quantità di raccolta differenziata prodotta.

Ieri pomeriggio, in Municipio, ne hanno discusso il vicesindaco e assessore all’Ecologia, Franco Galasso, il dirigente del settore Ecologia del Comune, Orazio Condorelli, il presidente e il segretario di Confcommercio Misterbianco Serafino Caruso e Francesco Fazio, il direttore tecnico di “Simeto Ambiente”, Carmelo Caruso.

«Differenziare vuol dire non solo rispettare l’ambiente, – ha detto l’assessore all’Ecologia, Franco Galasso – ma anche ottenere delle agevolazioni. I commercianti, così come i cittadini contribuiranno ad ammortizzare i pesanti costi delle bollette della Tia, di cui, purtroppo oggi si parla quotidianamente».

L’isola ecologica, ubicata all’ingresso sud-est del centro abitato in via Giuseppe Garibaldi 7, è aperta tutti i giorni da lunedì a sabato dalle 8 alle 12 e mercoledì e venerdì dalle 15 alle 18. E’ possibile depositare carta, cartone, alluminio, plastica, vetro, indumenti usati, inerti in piccole quantità, piccoli elettrodomestici (esclusi frigoriferi, televisori e monitor), legno e “sfalci” di potatura, rifiuti elettronici.

L’idea dello sconto ai commercianti era stata lanciata da Confcommercio, nel 2008, per potenziare la raccolta differenziata nei 18 comuni che fanno parte dell’Ato3 e garantire a tutti i commercianti sgravi e riduzioni in bolletta.

La verità sulle staminali secondo il Prof.Remuzzi

Sabato 30 ottobre, alle ore 10.30, nell’Aula conferenze del Collegio d’Aragona – via Monsignor Ventimiglia 184 a Catania – si terrà la lectio magistralis sul tema “Chi dice la verità sulle cellule staminali” del prof. Giuseppe Remuzzi, direttore dell’Istituto Mario Negri e direttore del Dipartimento di Nefrologia, Dialisi e Trapianto Ospedali Riuniti di Bergamo

L’evento è organizzato da Giorgio Battaglia, direttore Unità Operativa Complessa di Nefrologia e Dialisi del presidio di Acireale e consigliere nazionale della Società italiana di Nefrologia, ed è patrocinato dalla facoltà di Medicina e Chirurgia.  Alla conferenza prenderanno parte anche il direttore generale Asp Catania Giuseppe Calaciura e il prof. Francesco Basile.

Il prof. Remuzzi è in cima alla classifica della Virtual Italian Academy (legata all’Università di Manchester), che seleziona i migliori scienziati italiani al mondo: cervelli che senza fuggire dall’Italia sono riusciti a fare la storia della medicina. Un nome candidato al Premio Nobel per la Medicina, citato a livello internazionale e incluso nella lista degli scienziati considerati di maggior impatto sulla base dell’h-index, l’indice che misura la produttività scientifica. Nel 2007 ha ricevuto da parte della Società Americana di Nefrologia (ASN) il più prestigioso premio nel campo della nefrologia, il “John P. Peters Award”.

Il noto studioso cercherà di spiegare e chiarire cosa è stato fatto e cosa si può fare oggi con le cellule staminali. Quali sono gli ostacoli che abbiamo ancora davanti e come si potranno superare. Un confronto sull’argomento per un approccio più consapevole sulle terapie attuali e su quelle del futuro.