La Rete degli Studenti ancora contro la riforma Gelmini

Venerdì 8 ottobre gli studenti della Rete saranno in corteo a Palermo: «Distruggono la scuola ma non i nostri sogni!» è lo slogan della manifestazione.

In un comunicato, la Rete degli Studenti afferma: «Abbiamo dato appuntamento al ministro Gelmini domani nelle piazze di tutta Italia: non possiamo accettare il progetto di distruzione della scuola pubblica che questo governo sta attuando, la “finta” riforma non fa altro che tagliare tutto il possibile lasciando le nostre scuole in ginocchio. Dopo le mobilitazioni del primo giorno di scuola, gli studenti rimettono il caschetto giallo da lavoro e sono pronti a manifestare in oltre 50 città».

A Palermo il corteo partirà da piazza Politeama e si concluderà a piazza Tredici vittime. Gli studenti simbolicamente in abiti da lavoro rimuoveranno «le macerie create da Gelmini e Tremonti per dare inizio alla ricostruzione della scuola: chiediamo investimenti nell’istruzione, provvedimenti per l’edilizia scolastica e il diritto allo studio, più diritti agli studenti invece di provvedimenti spot sulla disciplina».

«L’Italia – concludono gli studenti – non può uscire dalla crisi e immaginare un futuro senza la scuola e senza di noi: per questo domani comincerà la nostra ricostruzione».