Serie C1. Acireale in testa alla classifica

L’Edil Tomarchio sbanca il Pala Zauli battendo Battipaglia per 75-63…
Ancora una prova importante di un gruppo sorprendente… Selmi, Colombo, Marzo protagonisti

Battipaglia: Esposito 19, Bertini 11, Menduto O. 2, Menduto M. 2, Fabiano 6, Vicinanza 3, Bazzucchi 20, Ambrosano n.e, Mirra n.e, Pidone n.e. All.:Sanfilippo.
Edil Tomarchio: Marzo 12, Selmi 12, Manservisi 5, Colombo 14, Manzotti 20, Paolantonio 9, Russo n.e, Caminiti 3, Signorelli, Grasso n.e. All.: Foti.

Francesco Manzotti. Gran prova contro Battipaglia
Francesco Manzotti. Gran prova contro Battipaglia

Non smette più di stupire l’ Edil Tomarchio di Peppe Foti.
Ancora una vittoria per una squadra che è stata pensata con l’obiettivo primario di conquistare la salvezza, ma che esordendo in questo inizio di campionato si sta rivelando meritatamente protagonista.

Un entusiasmo, quello accumulato grazie alle ultime vittorie, che sorprende e coinvolge tutto l’ambiente e c’è da scommettere, animerà questo gruppo di giovani “terribili” per un bel po’ di tempo.

Selmi e compagni non si sono fermati neanche davanti ad una trasferta insidiosa come quella di Battipaglia e grazie alla sconfitta di Gela, Racalmuto e Salerno tornano ad Acireale con il primato in classifica in tasca ed un’ulteriore ottima prestazione collettiva.

L’equilibrio tra le due formazioni è durato solo per il primo tempino : Acireale era infatti già lì, sul 19-20 pronta a prendere il largo dopo la conclusione dei dieci minuti iniziali. Per Battipaglia buon la prestazione Esposito (19) e Bazucchi (20), i cui contributi sono serviti e rendere meno scontato l’incontro, ma alla fine il buon lavoro di Selmi, Marzo e Manzotti hanno spostato l’inerzia del gioco a favore di Acireale.

Proprio il giovane romano è stato probabilmente il migliore tra i suoi con venti punti punti personali,seguito dal lungo Luca Colombo, davvero in grande spolvero negli ultimi incontri. Come già detto vetta della classifica in tasca per i ragazzi granata e “grande soddisfazione per la battuta corsara di Battipaglia, ma le attenzioni dello staff tecnico rimangono la zona salvezza che resta l’obiettivo primario da raggiungere nel più breve tempo possibile”.

Chiara Borzì