85 iscritti alla 6^ Ronde dei Peloritani

Sono 85 gli iscritti alla 6^ Ronde dei Peloritani, la gara promossa dall’instancabile Scuderia Messina Racing Team con l’organizzazione tecnica della Eagles Racing ed il supporto dell’Automobile Club Messina.

Ormai tutto è pronto e sabato 27 novembre nella mattinata si svolgeranno le verifiche dalle 9 alle 13.30, con le sportive all’interno del Municipio di Messina, mentre le tecniche nella prospiciente Piazza. Da Sabato 27 novembre inizieranno continui collegamenti ed aggiornamenti in diretta su Radio Messina International, che seguirà l’intera competizione con collegamenti dal fine prova e dai parchi assistenza.

Soddisfazione è stata espressa per il primo successo raggiunto, quello di un elenco iscritti numeroso e di elevato livello, da tutti i partner della gara, ad iniziare dal Comune di Messina, dalla Provincia Regionale, dalla Regione Sicilia e dal Centro sportivo Universitario messinese, che unitamente alle realtà private con la concessionaria Formula 3 e Gentiluomo Service in prima fila, riconoscono alla Ronde dei Peloritani l’indiscusso ed elevato valore promozionale per la città e la capacità di far vivere e scoprire l’intero territorio, a chi viene a godersi lo spettacolo della corsa automobilistica che ha riportato le vetture da rally al centro di Messina. Affollate tutte le categorie del folto elenco iscritti, a garanzia di grande spettacolo ed acceso agonismo, che delizierà il pubblico  che attende numeri di alta scuola rallistica, consueti sulle strade nei dintorni della città dello stretto.

A partire con il numero 1 sulle portiere della Renault Clio S1600 sarà il 20enne santateresino del Team Phoenix Andrea Nucita navigato dalla piemontese di Domodossola Sara Cotone, entrambi sono reduci dal Supercorso Federale, mentre il giovane driver ha concluso domenica scorsa l’esperienza di pilota ufficiale Abarth al Monza Rally Show.

Tre Peugeot S2000 seguiranno in partenza, ad iniziare da quella dell’agguerrito agrigentino di Canicattì Alfonso Di Benedetto che avrà al suo fianco il messinese Antonio Pittella per i colori della S.G.B.. Altro sicuro pretendente al successo finale sarà il rientrante Ninni Oieni il pilota di Piraino che sarà affiancato dal santangiolese Giovanni Lo Neri, reduce dal successo al Rally di Proserpina e da un podio di classe al Monza Rally Show. 207 della casa del Leone anche per l’abile santateresino Giuseppe La Torre, che ha scelto l’esperienza di Franco Chambeyront per la corsa peloritana.

Mitsubishi Lancer EVO IX per un equipaggio messinese che torna alle turbo 4×4 come gli esperti Bruno Brigulio e Sergio Mondello portacolori della Martina Racing Team. Sempre su una Lancer della casa dei tre diamanti, ma in versione EVO X, ci sarà Giuseppe Nucita, neo vincitore del Ford Fiesta Sport Trophy ed appena tornato dall’Inghilterra dove ha partecipato alle selezioni internazionali della Ford, che avrà a finaco il pattese Giuseppe Proinciotto.

Su Mitsubishi Lancer anche Sergio Denaro sempre presente da protagonista alla gara di casa, mentre due Subaru Sti saranno al via e saranno quelle dei toscani di Caserta Benedetto e Diocrate D’Innocenzo, papà e figlio. Tra i primi attori vanno annoverati senz’altro anche Salvatore e Claudia Arnmaleo che chiudono la stagione con una Renault Clio S1600 nella gara di casa, dopo le belle esperienze nella serie tricolore cadetta con la Peugeot 106. S1600 anche per il torrese Mario Lisa che sarà al volante della Fiat Punto. Sono sei le Renault New Clio R3, le nuove scalatrici della classifica assoluta, dove ad aprire l’elenco delle presenze è l’equipaggio della Sunbeam Motorsport vincitore delle ultime due edizioni della Ronde dei Peloritani e quest’anno già trionfatore al Rally del Tirreno formato dal combattivo Osman Caristi e dall’esperto Francesco Gismondo alla soglia delle sue 200 gare.

Saranno su Fiat Stilo di classe A7 i vincitori di zona della categoria S1600, in luogo della fiat Punto in preparazione per l’ultima finale di Coppa Italia ad Agrigento la prossima settimana. Sempre in gruppo A particolarmente numerosa la classe 1600 con la presenza dei coniugi di sant’Alessio Siculo Tino Leo e Giuliana Duro, il messinese Giuseppe Ingegneri ed il giovanissimo Alessio Pandolfino.

In classe N2, la più numerosa in assoluto,  a sfidare molti abili piloti della provincia come Paolo Fragale o Giovanni Catania, ci sarà il nisseno di Mussomeli Salvatore Farina, reduce da un 2010 nel Trofeo Rally Asfalto. Cerimonia di partenza sabato 27 novembre in Piazza Duomo a Messina alle 21.30. Domenica 28 novembre le quattro prove speciali “Ronde dei Peloritani”, intervallate da tre riordinamenti e quattro parchi assistenza al Centro Sportivo Universitario all’Annunziata Alta, prima del Traguardo in Piazza Unione Europea previsto alle 17.