La pagina della C2. Ottava settimana

DiComunicati

Nov 29, 2010

Il Gad Etna si aggiudica il derby catanese contro lo Sport Club Gravina… La prova corale dei padroni di casa contro le individualità dei ragazzi di Marchesano… Melilli ancora corsara nella provincia con la vittoria a scapito di Paternò…. Perdono ma non demeritano Cus, Adrano, Mens Sana e Giarre

Davanti ad un Pala Arcidiacono pieno di curiosi e di appassionati, si è giocata Domenica la stradicittadina catanese che metteva in palio la testa della classifica del girone B di C Regionale, tra Gad Etna e Sport Club Gravina.
Entrambe le squadre sono scese in campo molte determinate visto il peso dei due punti in palio in quest’ultima settimana di novembre.
Incontro abbastanza equilibrato per tutti i quattro tempi della partita, con il Gad però sempre avanti ed aggressivo in difesa, nonostante gli assalti dei padroni di casa guidati da un ritrovato Dario Sortino.
A far la differenza in questo importante incontro è stato certamente il ritorno consistente a referto degli ospiti con Porto, Catotti e Di Masi, oltre al solito contributo del pivot argentino Scarpa, in risposta al solo Prudente per lo Sport Club e alla buona prestazione del giovane Federico Lo Faro, sempre pronto a ripagare la fiducia del suo coach quando impiegato sul parquet.
Con un affondo definito durante l’ultimo quarto, il gruppo di Peppe Marchesano, si è aggiudicato infine un match comunque sino a quel momento apertissimo, concluso solo 60-64 a favore degli ospiti.
Con questa vittoria i ragazzi del presidente Simone Motta, archiviano ufficialmente il momento d’incertezza che li ha sin’ora condizionati e ritrovano fiducia e primato in condivisione con Melilli.
Proprio Melilli è stata, anche questa settimana, squadra corsara nella nostra provincia con un’altra vittoria ottenuta a scapito stavolta dell’ Unifarmed Adrano.
Da registrare purtroppo ancora una sconfitta per i ragazzi di Gudalupi, anche se il gruppo ospite di coach Coppa persegue obiettivi dichiaratamente diversi da quelli adraniti.
Con Chiaramente squalificato, il solo Gallani non ha potuto molto contro la concretezza dei siracusani, riassunta tutta nei 29 punti di un irresistibile Messina.
L’Unifarmed guarda già al prossimo incontro.
Intasca altri punti preziosissimi lo S.Club Paternò, vittorioso in trasferta contro i giovani del Cus Catania.
I ragazzi di Rocco De Luca hanno meritato la vittoria in quest’incontro. Strepitoso il momento vissuto da Famà, autore sabato di ben 26 punti, ma il Cus non ha certamente demeritato e dopo i risultati positivi ottenuti nelle ultime prestazioni, questa sconfitta non renderà certo vani i passi in avanti fatti sin’ora dal gruppo di Russo.
Manca l’appuntamento con una vittoria che poteva essere importante la Mens Sana di Giorgianni.
Valenti e Scerra sugli scudi non sono bastati per aver la meglio sugli ospiti del Basket School Messina che portano via i due punti con il punteggio di 55-59.
Infine sconfitta anche il Basket Giarre. Santa Croce Camerina sfora la quota cento contro i ragazzi di Quattropani e D’Angelo, la cui prestazione però è da tenere positivamente in considerazione visto le quotazione differenti dei due gruppi in classifica.

Chiara Borzì