Beata solitudine. Edil Tomarchio capolista in C Nazionale

Alla decima giornata arriva il primato solitario per la Edil Tomarchio… Altra prova da incorniciare per il sorprendente e giovane gruppo di Peppe Foti

Edil Tomarchio: Marzo 6 , Manzotti 9, Selmi 8 ,Manservisi  4, Colombo 17, Russo 10, Caminiti, Paolantonio 18 , Gambino 6, Signorelli.
All.: Foti.
Napoli: Serazzi 11, Davini 4, Astuto 11, Notaro 6, Orefice 10 , Tuorres, Mele, Ragosta, Cervo 11 , Maglione 2.
All.: Licursi
Parziali: 16-14; 37-27; 58-44; 78-55.
Arbitri: Sposato di Mendicino (Cs) e Fonatanella Molea di Catanzaro.

La Edil Tomarchio Basket sconfigge Napoli e si “regala” il primo, solitario posto in vetta alla classifica. Dopo tante giornate di campionato, in occasione delle quali gli acesi hanno coabitato con Canicattì al vertice della graduatoria, arriva dunque l’agognata solitudine. Quella col volto felice. Quella dei numeri uno. Canicattì (avversario dei granata nel prossimo turno) si arrende a Battipaglia e gli acesi, con il meritato successo conquistato contro Napoli possono così estendere la loro leadership all’intero girone.
Intensa la prima frazione di gioco con l’avvio tutto appannaggio dei locali, culminato nella minifuga  sul provvisorio 12-4. Colombo è scatenato e scrive a referto nove punti.  Napoli trova un sostanzioso apporto in Orefice e Notaro e rientra in partita (16-14). Nei secondi dieci minuti, Selmi e Manzotti si iscrivono all’agone e, con precise accelerazioni, certificano il primo allungo dei padroni di casa (37-27). Al rientro dalla pausa lunga, Paolantonio, match winner nella precedente trasferta di Agropoli, arma la mano dalla grande distanza. Il lungo, mette dentro due triple consecutive che, unite ad una serie di prodezze individuali, relegano gli avversari ad una notevole distanza di sicurezza. Il capolavoro tattico della capolista, si materializza nell’ultimo quarto regolamentare. Il muro difensivo eretto dai granata a protezione del loro canestro concede solo nove punti. L’attacco invece, fila liscio come l’olio. Paolantonio e Colombo, di gran lunga i migliori per Acibasket, sono incontenibili. Da standing ovation il coast to coast con annesso ball-handling, con cui Colombo infiamma il pubblico del PalaVolcan ad una manciata di minuti dal termine. Una prelibatezza per gli amanti della pallacanestro che il pivot, divenuto ormai un beniamino dei tifosi acesi, dedica al caloroso pubblico che ha gremito le tribune del PalaVolcan e che chiude in trionfo la giornata di grazia della Edil Tomarchio.
Dopo dieci giornate di campionato vissute da protagonisti, la capolista ha allargato le sue mire su orizzonti, ad oggi, davvero impensati.

Adetto stampa Edil Tomarchio Acireale
Giuseppe Vitale