Caltagirone, novità in arrivo per la raccolta rifiuti

Novità in arrivo in materia di conferimento di rifiuti a Caltagirone. Entrerà in vigore il 31 gennaio 2011 il nuovo calendario della raccolta che, come stabilito da un’apposita ordinanza del sindaco Francesco Pignataro, prevede nel centro storico – fra l’altro – l’aumento da 3 a 4 delle giornate in cui sarà effettuata la raccolta dell’organico, “col chiaro intento – spiega l’assessore comunale alle Politiche ambientali Vincenzo Di Stefano – di creare le condizioni migliori per un incremento delle percentuali della differenziata che, come stabilito dalla legge, rappresenta un obbligo per ogni cittadino e lo strumento per rendere più pulita la città ed evitare così i problemi e le emergenze sorti in altre realtà del Paese. Peraltro – aggiunge l’assessore – un aumento della differenziata comporta una riduzione dei costi di smaltimento”.

Allo scopo di informare i cittadini, è già in corso, con il sistema del porta a porta, un’attività  di comunicazione e sensibilizzazione da parte di dipendenti del Comune e della società Kalat Ambiente, che distribuiscono, oltre al nuovo calendario, pure un kit con sacchi di colore diverso: blu per la carta e il cartone, giallo per la plastica e i metalli e verde per il vetro, che va però depositato nelle campane apposite. I comunicatori distribuiscono, inoltre, un volantino con l’indicazione delle opportunità offerte dal neonato centro provvisorio per la raccolta degli ingombranti e dei Raee, che si è aggiunto al servizio di raccolta a domicilio tramite numero verde.

Sino al 31 gennaio resterà in vigore il vecchio calendario.

E’, invece, già in vigore dal 13 dicembre l’ordinanza sulle modalità di raccolta dei rifiuti per le utenze non domestiche (commercianti, artigiani, case famiglie, etc.) e, ai commercianti che ne fanno richiesta, vengono consegnati gli appositi contenitori, della cui custodia e manutenzione ciascuno di loro diventa responsabile.

“Abbiamo inoltre incrementato il numero dei contenitori – informa l’assessore Di Stefano – 50 in più per carta e cartone e altrettanti per plastica e lattine, che sono peraltro assai più capienti (3200 litri a fronte di 1700) e funzionali dei precedenti. Abbiamo infine collocato una quarantina di cestini getta-carte nei vari punti della cittadina per concorrere ad accrescerne la pulizia e il decoro”.