Pur tra tante difficoltà, in D si riesce ancora a sorridere. Buon inizio in campionato per l’Azzurra Belpasso

La Pol. Dil. Azzurra Belpasso dopo un inizio arrembante di stagione, continua a sorprendere…

Se coach Liguori avesse saputo che ad inizio dicembre la sua squadra, nonostante infortuni ed assenze forzate, si sarebbe ritrovata al primo posto in classifica (seppur insieme all’Olympia Basket Battiati) del girone A2 del campionato di serie D regionale, certamente un velo d’ironia avrebbe coperto ogni sua dichiarazione. Un primo posto meritato, frutto di sei vittorie (le ultime contro il temibile Basket Regalbuto in casa e conto lo Zafferana in trasferta) ed una sola sconfitta (per soli due punti contro l’altra capolista) e già dodici punti che torneranno utili alla società etnea nella seconda fase della stagione. Nonostante l’esiguo numero di sponsor e le numerose defezioni, la società di coach Liguori sta dunque dimostrando di avere le idee chiare: spazio ai giovani (contro Acli La Nuova Enna addirittura sei under a referto e cinque di questi nel tabellino marcatori), impegno costante e tanto divertimento. Un campionato, quello di serie D, caratterizzato da un discreto livello tecnico-atletico ma che sembrava riservare numerose insidie alla squadra biancoazzurra; con Barrera assente per motivi lavorativi, Concorso costretto per infortunio a saltare tutta la preparazione, un roster rimodernato (via tre atleti siracusani sostituiti con gli affidabili Castiglione, Fede ed Angirello), ecco che nello scontro vinto con Roma Nordo Riposto si infortuna gravemente Tallarico, capitano e bomber insostituibile. Tutto sembrava apparentemente perduto. Con il capitano assente e Sorbello presente in sole due partite, tutti gli altri giocatori sono saliti di livello; guidati dal velocissimo play Grasso, dalla difesa arcigna e dall’esperienza dei già citati Castiglione e Angirello, anche i pivot Castro (in doppia cifra in almeno cinque gare), Famoso e le ali Concorso e Fede hanno dimostrato capacità e voglia di vincere. Certo, siamo solo alla fine del girone di andata, ma agli atleti dell’Azzurra sognare costa poco (i playoffs sono l’obbiettivo primario da inizio stagione), certi soprattutto dell’appoggio di un pubblico caloroso e di una società solida sul piano finanziario e da sempre attiva nel settore giovanile. 

 

Claudio Concorso
Azzurra Belpasso