Sicurezza sul lavoro, presentato Piano triennale

“Sicurezza sul lavoro: nuove azioni per prevenire gli infortuni”. E’ stato questo il tema della conferenza stampa – organizzata dall’Asp Catania – che si è svolta martedì 7 dicembre a Catania, a Palazzo Esa, per la presentazione del Piano regionale Triennale straordinario 2010-2012 per la tutela della salute e sicurezza nei luoghi di lavoro, stabilito dal decreto regionale del 29 aprile 2010.

«Il fenomeno infortunistico in Sicilia, secondo il rapporto annuale 2009 Inail – ha sottolineato il direttore Servizio 3 Salute e sicurezza nei luoghi di lavoro dell’assessorato alla Salute della Regione Siciliana Antonio Leonardi – rappresenta il 4,34% del totale nazionale, con 34.311 infortuni denunciati, rispetto ai 35.627 dell’anno 2008, con una flessione del 3,7% in linea con l’andamento decrescente del fenomeno in Italia. Per quanto riguarda gli incidenti mortali, nel 2009 sono stati registrati 84 casi con un incremento di 7 morti rispetto all’anno precedente. Per contrastare questo fenomeno è fondamentale l’impegno comune per azioni organiche e integrate: il Piano regionale vuole innovare, nel metodo e nei contenuti, la programmazione del settore, con l’obiettivo di migliorare la qualità della vita, promuovendo il benessere psico-fisico del lavoratore quale presupposto fondamentale dell’occupazione».

Per la realizzazione del Piano triennale verranno assegnati 3.500.000mila euro annui alle Asp territoriali – che troveranno copertura nella disponibilità finanziaria del fondo sanitario nell’ambito delle risorse per obiettivi di piano –  per favorire il potenziamento dei servizi al fine di garantire una più adeguata dotazione di operatori della prevenzione. I fondi saranno suddivisi in tre piani specifici: 1.415.185 per il Piano regionale di prevenzione in edilizia (Pre); 1.257.894 euro per il Piano regionale di Prevenzione in agricoltura (Pra); 469.000 euro per il Piano regionale di prevenzione per l’emersione delle malattie professionali (MalProf) e 357.921 euro per la realizzazione delle attività di promozione, comunicazione, informazione e formazione.

«I fondi destinati all’Azienda sanitaria provinciale etnea per l’assunzione a tempo determinato del personale necessario per l’attuazione dei piani – ha spiegato il direttore generale Giuseppe Calaciura – si aggireranno intorno ai 500mila euro: finanziamenti che serviranno per ridurre notevolmente il fenomeno degli infortuni sul lavoro grazie anche alle competenze delle risorse umane che verranno arruolate».

Erano presenti in conferenza stampa anche i tre referenti dell’Asp Catania per il piano di prevenzione: il responsabile dell’Unità operativa Controllo e vigilanza Natale Aiello si occuperà del “Pre”; il dirigente medico dell’Unità operativa Controllo e vigilanza Santo De Luca sarà referente del “Pra”, e il responsabile dell’Unità operativa sanitaria Rosario Gugliotta si occuperà invece del “MalProf”.

E’ stata presentata inoltre, questa mattina, la campagna di comunicazione nazionale che mirerà ad allargare l’attenzione ai problemi legati alla sicurezza, a favorire comportamenti sicuri, a diffondere la cultura della prevenzione tra i lavoratori: «La campagna partirà proprio in questi giorni – ha concluso Leonardi – verranno rivolti messaggi specifici al mondo dell’edilizia e verranno organizzate iniziative per sensibilizzare le diverse categorie professionali attraverso affissioni nelle stazioni ferroviarie, spot cinematografici e televisivi, video diramati con i nuovi canali del web e di youtube».