Storia di un approdo alla maglia azzurra. Intervista a Carolina Pappalardo

Arriva la maglia azzurra dell’ Under 16 per la giovane giocatrice catanese Carolina Pappalardo… Un percorso costruito con pazienza ed impegno… Appuntamento fondamentale per lei quello del prossimo Europeo 2011

Un cammino iniziato da giovanissima quello di Carolina Pappalardo con la palla a spicchi. Primi passi mossi ad appena sei anni e che oggi l’hanno portata a raggiungere un traguardo personale importantissimo e ambito da ogni giocatrice, la Nazionale.
La cestistica catanese, da questo mese, è entrata infatti a far parte del roster della Nazionale Italiana Under 16 di coach Renato Nani.
Il cammino di Carolina verso la maglia azzurra sorprende certamente.
Non è stato un percorso facile, ma costruito anno dopo anno, attraverso traguardi che l’hanno gradualmente inserita nel giro della maglia azzurra, sino a farla divenire oggi una giocatrice del roster ufficiale.
Il primo avvicinamento alla nazionale è avvenuto nella scorsa primavera con il raduno Under 15 organizzato a Pesaro. Si è succeduto poi il raduno Under 14 in questa calda estate duemiladieci, ed infine si è giunti all’ultimo tassello, il raduno Under 16 di Norcia a cui anche la giovane catanese ha preso parte. 
Nonostante questi primi traguardi, la nuova numero 18 in maglia azzurra non ha mai dato nulla per scontato: “Quando è arrivata la prima convocazione ero strafelice! Nonostante qualcuno mi dicesse che sarei potuta arrivare comunque li, per me era un sogno che si realizzava, un traguardo, ma anche un punto di partenza. Avrei incominciato infatti da quella convocazione per costruire il mio futuro in azzurro giorno dopo giorno”.
Conclusa Norcia ero già felice d’essere stata inserita tra le cosi dette “riserve a casa”. La notizia della convocazione, dovuta alla rinuncia di una delle giocatrici convocate (Giulia Vanin), però mi ha lasciata senza parole, stupita, non lo immaginavo assolutamente ed ho fatto i salti di gioia”.
E proprio dopo Norcia e l’accurata scelta fatta sulle partecipanti al concentramento,sono arrivati gli elogi di Coach Nani per il nuovo gruppo appena formato, ma con in dote l’onere di partecipare e far bene nell’ Europeo 2011.
La fiducia è molta su questo roster in cui “non spiccano particolari individualità, quanto piuttosto ma la forza di un gruppo davvero interessante”, commenta Coach Nani sul sito Fip.it.
L’annata 1995 è davvero temibile” commenta da parte sua Carolina;  “il Coach Nani e l’assistente Pierangelo Rossi sono ottimi allenatori e credo che con un gruppo unito come il nostro, ci siano buone possibilità di far bene all’Europeo”.
Parole che fanno sperare positivamente per il percorso di tutto il movimento azzurro Under 16, che creano entusiasmo decisamente comprensibile ed anche ulteriore in coloro che vedono nella convocazione dell’atleta catanese, un motivo di grande soddisfazione per tutto il movimento femminile della nostra provincia, dichiaratamente desideroso di momenti migliori.
Un grazie particolare viene rivolto infine da Carolina a chi, in questi anni, l’ha fatta crescere con la palla a spicchi tra le mani: “Per questo traguardo raggiunto ringrazio la mia società, la Lazùr Catania, che mi ha dato l’opportunità di crescere sotto tanti aspetti. Ringrazio gli allenatori, i preparatori ed in particolar modo Gianni Catanzaro, il coach che mi ha seguita in questi anni”.
La strada è ancora lunga verso l’Europeo 2011.
Sono doverosi quindi tanti in bocca al lupo per tutti i giorni che separeranno Carolina Pappalardo dell’esordio ufficiale che avverrà la prossima estate.

Redazione Basket Catanese