Misterbianco e le celebrazioni per il 150° dell'Unità d'Italia

Anche il Comune di Misterbianco festeggia il 150° anniversario dell’Unità d’Italia. L’assessorato alle Politiche culturali ha in programma, da sabato 19 febbraio a mercoledì 16 marzo, una serie di incontri, convegni e mostre per celebrare la proclamazione del Regno d’Italia, avvenuta il 17 marzo 1861. Il sindaco di Misterbianco Ninella Caruso ha anche invitato i cittadini ad esporre fino al prossimo 17 marzo, in occasione della festa nazionale la bandiera tricolore anche nei balconi delle abitazioni private come simbolo di unità, democrazia e libertà.

«E’ importante – ha spiegato il primo cittadino Ninella Caruso – che in primo luogo le istituzioni coinvolgano i cittadini, le scuole, le associazioni con il gesto semplice dell’esposizione del tricolore per commemorare una fase assai importante della storia dell’Italia che ha portato all’unificazione nazionale».

«Aderire alle iniziative per ricordare l’Unità d’Italia – ha detto l’assessore alle Politiche culturali, Benedetto L’Acqua – è un segnale importante che sottolinea la vicinanza delle istituzioni alla storia del nostro Paese che fortifica il legame tra il passato e futuro delle nuove generazioni».

Il programma prevede dopodomani sabato 19 febbraio, alle 18, al teatro comunale di via Giordano Bruno, la presentazione del volume “Parole di un cittadino contro un grave attentato alla cosa pubblica del suo paese”, di Carlo Condorelli (1881).

Venerdì 26 febbraio, alle 18, al teatro comunale di via Giordano Bruno, sarà presentato il libro “La rivoluzione in Catania nel 1647/48 narrata da una antica cronaca”, del sacerdote Giovanni Longo (1896).

Lunedì 7 marzo, alle 10, al Municipio (via Sant’Antonio Abate), sarà inaugurata la mostra di documenti e cimeli sui 150 anni dell’Unità d’Italia. La mostra resterà aperta fino al 25 marzo.

Sabato 12 marzo, alle 18, al teatro comunale di via Giordano Bruno, conferenza sul tema “Dai Borboni all’Unità d’Italia”. Al termine del convegno saranno premiati gli alunni vincitori della borsa di studio sui 150 anni dell’Unità d’Italia.

Mercoledì 16 marzo dalle 8 alle 14, al Municipio (via Sant’Antonio Abate), l’annullo filatelico del 150° anniversario dell’Unità d’Italia. Alle 10, al Palazzo del Senato, sarà scoperta una lapide per commemorare il Plebiscito del 21 ottobre 1860. Alle 11, in piazza Mazzini, la deposizione di una corona d’alloro ai piedi del monumento ai Caduti di tutte le guerre.