Santa Maria del Monte s'illumina del Tricolore

La monumentale Scala di Santa Maria del Monte di Caltagirone illuminata con energia da fotovoltaico a formare, lungo i suoi 142 gradini decorati con splendide maioliche, il Tricolore. Ma anche un gruppo di artisti che, all’interno della vicina Corte Capitaniale, lavoreranno al lume di candela, mentre il pubblico, attrezzato di strumenti vari che forniscono energia pulita (una sorta di ritorno al passato, con candele, torce e lucerne) li potrà osservare.

Sono questi i principali “ingredienti” dell’adesione del Comune di Caltagirone all’appello “M’illumino di meno”, lanciato dal programma di Radio 2 Rai “Caterpillar” in occasione della Giornata internazionale del risparmio energetico di venerdì 18 febbraio.

Dalle 18 verrà spenta la luce in alcuni monumenti del centro storico mentre, all’insegna dello slogan “Uniti nell’energia pulita! Spegni la luce e accendi il Tricolore”, la Scala di Santa Maria del Monte – su iniziativa di “Cerberus Srl”, fotovoltaico e veicoli elettrici – sarà illuminata con i colori nazionali.

“Venerdì 18 febbraio – questo l’invito ai cittadini da parte dell’assessore alle Politiche energetiche Vincenzo Di Stefano – diminuiamo i consumi in eccesso e dimostriamo che un altro utilizzo dell’energia è possibile. Basta spegnere le luci e tutti i dispositivi elettrici non indispensabili dalle 18 alle 19”.

“Quest’anno – sottolinea l’assessore alle Attività produttive e vicesindaco, Alessandra Foti – la Giornata del risparmio energetico ha due valori aggiunti: la creazione di energia pulita (strada, questa, già chiaramente imboccata dal nostro Comune) e il 150° anniversario dell’Unità d’Italia, a cui intendiamo dare il nostro omaggio con l’accensione del Tricolore sulla Scala”.

Un importante contributo all’iniziativa giungerà anche dai pittori Demetrio Di Grado, Massimo Faraci e Salvo Mazzone e dal fotografo Davide Di Pasquale che, con “M’illumino d’altro” (Corte Capitaniale, a partire dalle 19 di venerdì 18), dimostreranno la propria piena condivisione del senso e del tema dell’iniziativa, concorrendo così alla gara etica di buone pratiche ambientali.