Mineo, situazione sotto controllo ma "potenzialmente esplosiva"

“La situazione è ancora sotto controllo grazie agli sforzi della Prefettura, della Croce Rossa e delle forze dell’ordine, ma presto potrebbe degenerare perché, con il rapido accrescersi delle fila degli immigrati ospiti della struttura, potrebbero aumentare i rischi per la sicurezza sia delle comunità vicine, sia degli stessi extracomunitari, come dimostra già la presenza di molti di loro lungo la pericolosa Ss 417 Catania – Gela”.

Lo afferma il sindaco di Caltagirone Francesco Pignataro che, nel ribadire la propria contrarietà alla soluzione del villaggio di Mineo, si sofferma pure sul protocollo sulla sicurezza su cui ci si sta confrontando in questi giorni.

“Il protocollo – sostiene Pignataro – è un insieme di buone intenzioni che hanno un valore in sé, a prescindere dal cosiddetto villaggio della solidarietà, la cui presenza, semmai, accresce le ragioni di mirati interventi sulla sicurezza. E nel nostro territorio – conclude il sindaco di Caltagirone – la situazione determinatasi nell’ex Residence degli Aranci può alimentare tanti rischi, compreso quello legato al lavoro nero”.