Cantieri di lavoro per città più a misura d'uomo

C’è una città più a misura di diversabile fra gli obiettivi dei cantieri di lavoro per disoccupati che impegnano per circa 90 giorni 144 persone: 120 operai comuni, ma anche 8 operai qualificati, 8 istruttori e altrettanti direttori dei lavori.

Uno dei cantieri – che prendono il via lunedì 11 aprile – si propone, infatti, l’abbattimento delle barriere architettoniche attraverso la realizzazione di oltre un centinaio di scivoli per disabili in tre delle arterie principali della zona nuova della cittadina: il viale Mario Milazzo e le vie Madonna della Via e Autonomia. Si tratta di un cantiere itinerante, il cui avvio avverrà dalla via Madonna della Via – incrocio via Dante Alighieri.

“Contiamo così – spiega il sindaco Francesco Pignataro – di rendere più agevole la mobilità per i diversamente abili, nel segno di un percorso di piena integrazione già avviato”.

Gli altri cantieri, anch’essi al via da lunedì 11 aprile, si concreteranno nella sistemazione delle strade vicinali Cappuccini Vecchi – Mazzone, nella pavimentazione e sistemazione dei marciapiedi in via Torino a Granieri, in via Mario Gori (quartiere Semini) e nel viale Principessa  Maria Josè, nel recupero della bambinopoli all’interno della Villa comunale e nella ristrutturazione dei vialetti d’accesso alla villa comunale e nel recupero della bambinopoli all’interno della stessa villa.

“Per quanto attiene, in particolare, alla villa – sottolinea l’assessore comunale ai Lavori pubblici, Mario Polizzi –, rimetteremo in funzione la bambinopoli, restituendola alla fruzione pubblica, ma realizzeremo pure altri interventi che miglioreranno la percorribilità di alcuni vialetti. Gli altri lavori si riveleranno utili alla sistemazione di alcune strade e marciapiedi”.

Intanto stamani lo stesso assessore, accompagnato da funzionari e tecnici comunali, ha compiuto un sopralluogo nel cantiere per la realizzazione del parcheggio antistante l’area di protezione civile, che è stato avviato proprio oggi, con qualche giorno d’anticipo rispetto agli altri.    Nello spazio in questione, oltre ai posti per le auto, sarà ricavata pure una piccola area verde.