"Catania pensa" ospita Marcello veneziani

Sarà  una conversazione, un momento per fare alcune considerazioni sui temi della bellezza, dal potere alla morte, dalla ricchezza alla saggezza, prendendo spunto proprio dagli insegnamenti e dalle considerazioni senechiane.

Sarà anche un momento d’incontro, un’iniziativa che vuole stimolare e solleticare la mente dei catanesi, proprio come lascia intendere il titolo scelto dai suoi organizzatori: “Catania Pensa”. Perché la vita non va solo vissuta, ma ragionata. Così come le nostre azioni, quelle che ci spingono alle scelte, alle strade da intraprendere, e che s’intrecciano al più imprevedibile destino. Contro il nichilismo sociale e intellettuale.

Sabato 2 aprile alle ore 17,30 il Palazzo Platamone di Catania ospiterà il quarto appuntamento della rassegna culturale ideata e promossa dall’associazione “Meridiana” e patrocinata dall’assessorato alla Cultura e Grandi eventi del Comune di Catania, con una conferenza–intervista con il giornalista e scrittore Marcello Veneziani dal tema: «Riflessioni sull’esistenza: da “Amor fati” a “Vivere non basta – Lettere a Seneca sulla felicità”».

Dopo i saluti dell’assessore allo Sport e alle Politiche giovanili del Comune di Catania Ottavio Vaccaro, introdurrà Paolo Di Caro. Modera l’incontro il giornalista Antonio Condorelli.