Al via il nuovo Anno Accademico di "Note… che si notano"

Con l’inizio del nuovo Anno Accademico l’Accademia Musicale “Note… che si notano” di Catania, leader nella scena artistico-musicale etnea ormai da oltre 15 anni, dopo la pausa estiva, riapre e propone i suoi corsi di Musica Classica e di Musica Moderna, tanto di Strumento quanto di Canto, attraverso una didattica mirata al singolo allievo e mediante lezioni individuali. La Direzione Artistica dell’Accademia, in concertazione con il Consiglio dei Docenti, ha messo insieme le diverse esperienze maturate in campo nazionale e internazionale ed ha così organizzato i propri Corsi:

Corsi Accademici che, in base alla tipologia, possono prevedere una programmazione didattica precisa, e allo stesso tempo flessibile e dinamica, suddivisa in vari Livelli: Base, Intermedio, Avanzato, Professionale;

Corsi di Alta Formazione Musicale (A.Fo.M.), principalmente indirizzati ai musicisti che hanno raggiunto il Livello Accademico Avanzato o Professionale, e a musicisti che intendano perfezionarsi e/o allargare il proprio repertorio.

Le caratteristiche generali di ciascun livello dei Corsi Accademici, sia nei contenuti che per durata, sono dettagliate nelle programmazioni didattiche depositate in segreteria da ogni Docente responsabile di ciascun corso.

I Corsi di Alta Formazione Musicale sono caratterizzati da una più marcata personalizzazione del percorso didattico seguito da ciascun allievo.

L’Accademia Musicale “Note… che si notano” conta diverse classi attive, ed altre in procinto di cominciare le attività.

I Corsi Musicali attivi della Sezione “Classica” sono:

– Armonia e Composizione

– Canto Corale

– Chitarra Classica (2 classi)

– Clarinetto

– Coro Voci Bianche

– Pianoforte (3 classi)

-Propedeutica Musicale

– Sassofono

– Teoria e Pratica Musicale – Il Solfeggio Divertente e Coinvolgente

– Violino (2 classi)

I Corsi Musicali imminenti della Sezione “Classica” sono:

– Canto Lirico

– Fagotto

– Flauto

– Oboe

– Tromba

I Corsi Musicali attivi della Sezione “Moderna” sono:

– Canto Moderno (2 classi)

– Pianoforte e Tastiera

– Batteria (2 classi)

– Chitarra Acustica ed Elettrica

– Basso Elettrico

– Armonizzazione Vocale

– Band IT (Band o Gruppo Musicale)

– Armonia e Composizione nella Musica Moderna

I Corsi Musicali imminenti della Sezione “Moderna” sono:

– Percussioni

– Sassofono

E’ stata inoltre avviata la collaborazione con la Casa Cinematografica “KRYPTOFILMS” e la “Officina Teatrale Mediterranea”. Da qui nascono gli interessanti Corsi implementati per la nascente stagione:

– Video Maker

– Fotografia Digitale di Base

– Improvvisazione Teatrale

– Dizione e Fonetica

Altra caratteristica importante che da qualche tempo caratterizza la fervente attività dell’Accademia sono le svariate “Masterclass” per strumenti e canto tenute da Maestri di chiara fama nazionale ed internazionale che alzano notevolmente il livello ed aumentano la già ricca Offerta Formativa dell’Accademia.

La prossima “Masterclass” che partirà il prossimo 11 ottobre sarà dedicata al canto lirico e sarà tenuta dal soprano genovese Gabriella Ravazzi. A tal proposito sono disponibili gli ultimi posti a condizioni molto agevolate (per maggiori informazioni su questa e le altre iniziative relative ai corsi dell’Accademia visionare il sito: www.notechesinotano.it).

Preludio a notevoli possibilità e novità stimolanti ed interessanti per chi ama la musica, sia Classica che Moderna, e vuole praticarla ed impararla ad “alti” livelli.

Forfone: l’applicazione per chiamare e chattare gratis con iPhone e Android!

Se volete risparmiare al massimo sulle vostre comunicazioni telefoniche, perché non utilizzare un servizio nuovo, innovativo e soprattutto funzionante?

Forfone è un’applicazione VoIP ( Voice over internet protocol) disponibile per iOS (iPhone, iPod touch e iPad) e dispositivi Android: rappresenta attualmente la soluzione ideale per chi desidera risparmiare sulle telefonate e sms.

L’installazione sul proprio smartphone avviene in pochi secondi, basta entrare nei rispettivi stores, cercarla tra le applicazioni gratuite e scaricarla. Una volta terminata l’installazione, dopo aver inserito il proprio numero di telefono, si riceverà un codice pin da inserire nell’applicazione per attivare il servizio; a quel punto saranno mostrati tutti i contatti che usano forfone come forfree.

Il funzionamento è semplice, come chiamare nella maniera tradizionale, difatti le chiamate possono essere fatte componendo il numero dal tastierino numerico oppure selezionando un contatto dalla lista dei contatti direttamente nell’applicazione.

Questi contatti potranno essere chiamati usando la rete Wifi o 3G/4G in maniera del tutto gratuita.

Forfone è un’applicazione semplice e gratuita, la qualità delle chiamate è ottima sia in 3G sia in Wifi. L’applicativo offre chiamate e messaggi gratis (con foto e posizione) in maniera illimitata verso tutti i “forfree” (contatti che hanno l’applicazione). Inoltre Forfone regala ogni mese ai suoi utenti attivati in Italia 50 minuti gratis verso rete fissa italiana, senza vincoli, utilizzabili in qualsiasi parte del mondo e in maniera completamente automatica!

Per maggiori informazioni su Forfone vi invitiamo a leggere questa pagina all’interno del sito internet Mondo Mobile, il Pianeta della Telefonia.

 

 

L'astronauta Luca Parmitano porta in missione spaziale lo stemma di Catania

L’astronauta catanese Luca Parmitano partirà nel maggio 2013 per una missione sulla Stazione Spaziale Internazionale portando con sé il gagliardetto della Città di Catania, omaggio del sindaco Raffaele Stancanelli a nome dell’intera comunità cittadina.
Ufficiale col grado di maggiore dell’Aeronautica Militare e astronauta dell’Agenzia Spaziale Europea, Parmitano è stato selezionato nel 2011 per partecipare alla spedizione di ricerca e sperimentazione multidisciplinare e multi-nazionale ISS 36/37 voluta da Agenzia Spaziale Italiana e Nasa, che si svolgerà dal maggio al novembre 2013. Nel bagaglio personale di appena 1 Kg di peso, che partirà con la capsula di supporto ATV-4 già il prossimo ottobre, l’astronauta ha voluto inserire un simbolo della città di Catania e per questo il primo cittadino ha spedito lo stemma di Catania per la difficile missione spaziale.
“Come primo cittadino – spiega il sindaco Stancanelli – sono orgoglioso del gesto significativo di Luca Parmitano, che mi ha chiesto un simbolo della nostra città da portare in missione, a dimostrazione di quanto sia fortemente legato alle sue origini e alle sue radici. Seguirò con partecipazione la spedizione: Catania tutta sarà in orbita con il nostro giovane concittadino anche tramite questo simbolo raffigurante lo stemma della città, oltre che naturalmente con l’afflato di una città intera che farà il tifo per lui. Mi auguro – ha aggiunto il sindaco – di potere incontrare Parmitano prima della partenza anche se sono consapevole che le fasi preparatorie della missione sono molto impegnative”.
In qualità di Ingegnere di Volo, Luca Parmitano raggiungerà la Stazione Spaziale Internazionale con la navicella russa Soyuz dal cosmodromo di Baikonour (sito in Kazakistan e amministrato dalla Russia), dopo un intenso programma di allenamenti tra Stati Uniti e Russia. Il lancio della navicella è fissato per il 29 maggio 2013.
Nel curriculum dell’astronauta, classe 1976 (sposato, padre di due figlie), gli studi presso il Liceo Scientifico Galileo Galilei di Catania, la laurea in Scienze Politiche presso l’Università di Napoli Federico II e il diploma all’Accademia Aeronautica Italiana di Pozzuoli. Quindi l’avvio della carriera aeronautica, con master, specializzazioni e addestramenti in Italia e all’estero (Stati Uniti e Francia).

Il 25 novembre una marcia contro la violenza sulle donne

L’assessore alle Pari Opportunità del Comune di Catania, Carmencita Santagati, ha promosso una marcia contro la violenza alle donne per domenica 25 novembre per essere vicini alle numerose vittime degli abusi e per stigmatizzare e condannare l’increscioso episodio avvenuto al Senato della Repubblica dove la seduta, durante la quale doveva essere discussa una mozione sulla violenza alle donne, è stata sospesa (per la prima volta nella storia Repubblicana) per la mancanza del presidente d’aula.

«Il 25 novembre – ha spiegato l’assessore Santagati – è la giornata mondiale contro la violenza sulle donne e trovo giusto sottolineare fortemente che da Catania e dal Sud arrivi un “no” ai comportamenti irresponsabili avvenuti in Senato che allontanano la politica dai cittadini. Nella mia lunga esperienza come presidente del Comitato Pari Opportunità del Comune di Catania so quante siamo numerose le donne vittime di abusi e come sia importante parlare, farsi sentire ma anche agire tempestivamente, ed è per questo che confido su una partecipazione numerosa anche in risposta a chi tratta, irresponsabilmente, gli impegni istituzionali alla stessa stregua dei propri».

La sfilata avrà inizio alle ore 10 da piazza Stesicoro e si concluderà a Piazza Università.